TURISMO E DISABILITA’ A VENEZIA ASSESSORE FINOZZI: “50 MILA EURO DA REGIONE A ASSOCIAZIONE “GONDOLA4ALL” PER REALIZZARE UN PONTILE PERMANENTE A PIAZZALE ROMA A FAVORE MOBILITA’ TURISTI DISABILI TRAMITE GONDOLA”

di admin
Per consentire un miglior accesso turistico a Venezia e favorire specificamente la mobilità in gondola dei turisti con disabilità, la Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’Assessore al turismo Marino Finozzi, ha approvato un provvedimento che contribuisce con 50 mila euro alla realizzazione di un pontile permanente a Piazzale Roma. Il contributo viene erogato all’Associazione…

“Il pontile che sarà allestito in Piazzale Roma – precisa Finozzi – in gergo tecnico è definito “passetto”  e consentirà la mobilità sostenibile tramite gondola a turisti con disabilità per permettergli di fare un’esperienza unica nel suo genere. E’ indubbio – prosegue Finozzi – che la partecipazione delle persone disabili al mercato turistico sia in forte aumento in tutto il mondo ed è doveroso e fondamentale che una città come Venezia, tra le prime mète turistiche mondiali, si attrezzi nel miglioramento dei mezzi di trasporto per questa specifica fascia di persone e turisti”.
L’Assessore regionale ricorda che “nel Veneto  dove il turismo rappresenta una delle attività economiche più importanti, con un forte impatto sia in termini di prodotto interno lordo generato, che di ricaduta occupazionale sul territorio. La sfida futura è quella di un Veneto accessibile a tutti dove l’offerta turistica sia estesa all’intero territorio, si prolunghi la stagionalità, si diversifichino le attività rendendole flessibili ai turisti con problematiche particolari e cioè persone a mobilità ridotta, anziani, famiglie con bambini e persone con altre forme di disabilità. Parliamo – prosegue Finozzi –  di un mercato turistico di grande interesse: l’Unione Europea calcola che l’11% della popolazione, ben 37 milioni di cittadini (di cui quasi 4 milioni italiani), sia costituita da disabili permanenti; in molti casi, si tratta di persone che dispongono da un lato, di tempo libero e propensione al viaggiare e dall’altro, di un potere d’acquisto analogo alle altre fasce di popolazione”.

Condividi ora!