SANITA’: COLETTO, “POLEMICA NURSIND SU MANCATE ASSUNZIONI PRIVA DI FONDAMENTO. IL BLOCCO MESSO DA MONTI, LETTA E ADESSO RENZI”

di admin
“In sanità si può sempre fare meglio e ascoltare gli organismi rappresentativi di chi ci lavora è uno dei miei impegni quotidiani. Ma il limite oggi è stato superato in una intervista televisiva da parte di esponenti di uno dei sindacati degli infermieri, il Nursind, che hanno attaccato la gestione del personale nella sanità veneta…

“Confrontiamoci anche duramente su qualsiasi argomento – aggiunge Coletto – ma nel farlo evitiamo inutili e dannose fantasie. La realtà – dice l’Assessore – è che il blocco delle assunzioni è figlio delle scelte dei Governi Monti prima, Letta poi e Renzi adesso, tanto che è inserito in bella vista nella legge di stabilità. La verità è che da tempo immemore usiamo ogni possibilità legittima per assumere, garantiamo totalmente il turnover, non neghiamo pressochè mai una richiesta di assunzione di medici o infermieri se in qualche reparto viene messa a rischio l’erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza, tanto che negli ultimi anni sono stati assunti numerosi medici, infermieri e tecnici. La stessa delibera sul minutaggio minimo di assistenza da garantire ad un singolo paziente, che si può ampliare su semplice richiesta del direttore generale – conclude Coletto – ben lungi dal bloccare le assunzioni, ne rende invece più agevole l’attivazione. Ad esempio quando in un reparto tale minutaggio scende sotto il minimo o si dimostra troppo elevato indicando così una possibile carenza di personale, o nel settore del privato convenzionato, che di fatto è stato costretto ad assumere per rispettare il minutaggio minimo”.

Condividi ora!