VENERDÌ 22 NOVEMBRE ALLE ORE 21 a Padova, presso il cinema Lux

di admin
Serata conclusiva del “PREMIO IMPATTO ZERO” con la “Banda di via Anelli” in concerto. A precedere, la premiazione dei vincitori locali del concorso promosso da Arci.

Grande conclusione con i colori della musica dal mondo, venerdì 22 novembre alle ore 21 presso il cinema Lux di Padova (via Cavallotti 9), per la terza edizione del “Premio Impatto Zero”, concorso ideato e promosso da Arci Padova, con il contributo della Camera di Commercio. Sul palco in concerto la “Banda di via Anelli” che presenterà in prima assoluta il suo primo cd “Oltre il muro”. Lo spettacolo sarà preceduto dalla cerimonia di premiazione dei vincitori locali del concorso, iniziativa che ha l’obiettivo di ridurre gli sprechi di risorse e di energia, limitare la produzione di rifiuti e diffondere le buone abitudini ecologiche con un’attenzione anche per la solidarietà e l’inclusione sociale.

Per questo la serata diventa occasione speciale per il lancio di “Oltre il muro”, il primo lavoro discografico della “Banda di via Anelli”, l’orchestra multietnica che riunisce tredici tra i più interessanti artisti stranieri residenti in Italia e provenienti da diverse parti del mondo (Italia, Inghilterra, Armenia, Senegal, Moldavia, Cuba, Messico, Perù, Colombia). Il gruppo e il progetto artistico nascono con l’obiettivo di promuovere, attraverso il linguaggio universale della musica, un ambiente aperto al dialogo, dove far crescere i presupposti per uno scambio – artistico e umano – proficuo di esperienze tra persone appartenenti a culture differenti.

La serata è a ingresso libero; è possibile ritirare i biglietti (fino a esaurimento posti) presso l’URP del Comune di Padova (da lunedì a venerdì dalle 8.45 alle 13.00, il martedì e il giovedì anche dalle 15.00 alle 17.00) e la scuola di Musica Gershwin (da lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 20.00).

Quasi 100 i candidati (provenienti da tutta Italia) per questa terza edizione del “Premio Impatto Zero”. Tra i vincitori anche quattro realtà padovane: nella categoria delle cooperative Gruppo_R (realtà del Gruppo Polis) è la migliore per il Veneto con il progetto “Food Recovery”, grazie al quale gli utenti del centro diurno occupazionale “La Bussola” raccolgono e smistano le eccedenze alimentari delle mense scolastiche della città, utilizzate poi per i pasti di persone in stato di emarginazione sociale presso il centro. Anche nelle due sezioni speciali, a vincere tra i migliori filmati per Video “Eco courts” (novità 2013), una buona pratica padovana: “Happy hour, happy planet” che racconta l’aperitivo come evento “sostenibile” con, prodotti a km 0, riutilizzo di piatti e bicchieri, risparmio idrico, lampade a led e arredamento di recupero. E ancora, il “Premio città di Padova”, dedicato alla miglior candidatura patavina, va a “Per il mondo onlus” per l’impegno nell’educazione dei giovani alla sostenibilità ambientale e al recupero di materiale di scarto, e per il sostegno a progetti umanitari in zone di conflitto. Infine, tra le menzioni speciali, il gruppo di genitori della scuola Valeri di Padova per la creazione di un’aula informatica nella scuola dei figli grazie al recupero di pc.

Ideato e promosso da Arci Padova, con il contributo della Camera di Commercio, il progetto “PREMIO IMPATTO ZERO” vede anche il contributo di AcegasAps-Gruppo Hera e Coop Adriatica, la collaborazione di Legambiente, Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, Progetto Life+Eco Courts, Centri Servizi Volontariato del Veneto,Legacoop Veneto, Confcooperative Padova, infine il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e del Comune di Padova.

Condividi ora!