l migliore “Olio d’oliva extra vergine” della Valpolicella sarà scelto in occasione della IX edizione del “Palio dell’Olio”, il 14 dicembre 2013.

di admin
L’iniziativa è promossa dal giovane Sovrano Ordine d’Ercole, quale Associazione di promozione sociale, con sede a Negrar.

Giovani e volontari della Valpolicella, coordinati da Marco Gozzo, su iniziativa di Giorgio Pozzani, e riuniti nell’Associazione del Sovrano Ordine di Ercole, sovrano.ordine@tiscali.it, si sono posti da anni la grande meta di promuovere l’olio d’oliva della propria terra ed il territorio in cui l’olivo fruttifica, per contribuire a vivacizzare l’economia locale, anche con lo sviluppo del turismo. Da un lato, si tratta di olio di alta qualità, che va fatto conoscere, ma, onde esso meglio possa essere apprezzato, così come avviene per il vino, va assaporato nello stesso territorio, che lo produce. L’iniziativa dei giovani di Negrar, quindi, merita massima attenzione ed apprezzamento, anche per i contatti che l’Associazione sta allacciando con altre terre, quali Umago, Istria, ed Innsbruck, Austria, onde dare respiro internazionale al progetto di valorizzazione di persone e territorio. In pratica, si vuole giustamente attirare flussi turistici in Valpolicella, creare contatti, ma, al tempo, fare in modo che il turista sia spinto anche a comprare sia l’olio, sia i vari prodotti tipici locali.
I produttori delle zone di Negrar e di Fumane presenteranno, fra breve, i propri oli, fra i quali ne saranno selezionati dieci a cura di AIPO, dieci che saranno sottoposti ad ulteriore valutazione, la sera del 14 dicembre prossimo, presso il ristorante “Cà dei Maghi”, a cura dei partecipanti alla serata. Il produttore vincitore otterrà il titolo di “Cavaliere del Sovrano Ordine della Clava” ed il premio “Gian Battista Marconi”.
Ha presentato ufficialmente l’importante manifestazione l’assessore all’Agricoltura, Luigi Frigotto, nella Sala Rossa dell’Amministrazione Provinciale.

Condividi ora!