IPAB VENETE. ASSESSORE SERVIZI SOCIALI: “REGIONE AVVIA RICOGNIZIONE E MAPPATURA IPAB PER MONITORARE GESTIONE CON OBIETTIVO MIGLIORAMENTO SERVIZI A FAVORE ANZIANI, DISABILI, INFANZIA E MINORI”

di admin
La Regione Veneto, tramite la Direzione Regionale Servizi Sociali, ha iniziato un percorso di ricognizione e mappatura delle IPAB operanti sul territorio – si tratta di diverse centinaia di enti che gestiscono molta parte dei servizi sociali convenzionati destinati agli anziani non autosufficienti, alle persone con disabilità, all’infanzia e ai minori - avvalendosi dell’attività dell’Osservatorio…

Ne dà notizia l’Assessore regionale ai servizi sociali il quale spiega che “è prevista la visita da parte di un incaricato dell’Osservatorio Regionale presso le principali IPAB del territorio con lo scopo di procedere al monitoraggio, confronto ed analisi di alcuni aspetti della gestione e della vita istituzionale delle IPAB stesse. L’obiettivo è quello di ottenere un quadro sulla gestione complessiva di queste istituzioni sociali territoriali per meglio orientarne i comportamenti nel caso ciò si rilevasse necessario, anche in previsione del futuro riordino della normativa regionale in materia”. L’iniziativa è prevista nell’ambito delle funzioni regionali tutorie e di controllo previste dalla legge di istituzione delle Ipab del 1890 e richiamate dalle leggi regionali n. 55 del 1982 23 del 2007.
L’Assessore regionale ricorda inoltre che con la legge regionale n. 43 del 2012, il Consiglio Regionale Veneto ha approvato, tra le altre, alcune disposizioni di “modernizzazione” dell’apparato economico, finanziario ed organizzativo delle Ipab stesse. In particolare, per quanto riguarda la contabilità si dovrà presto superare la logica della contabilità finanziaria – fino ad oggi utilizzata -, per adottare la contabilità economico-patrimoniale. Questa consentirà conti più trasparenti e rigorosi, aiutati da un nuovo schema di bilancio e da criteri contabili esplicativi che sono allo stato oggetto di elaborazione da parte di un gruppo di lavoro incaricato dalla Giunta regionale.

Condividi ora!