TROFEO GORE-TEX – FIS FEMMINILE INTERNAZIONALE

di admin
Trofeo GORE-TEX FIS giunge alla sua terza edizione, dopo il brillante debutto con ben 5 atlete di Coppa del Mondo al via sulle nevi di Verona, lo scorso anno in trasferta al Cermis per le alte temperature, ma sempre le migliori sciatrici italiane.

La gara è riservata solo alle donne, quindi con una partecipazione massima di 140 atlete contingentate secondo il regolamento della Fis.
Saranno presenti le atlete dei diversi Comitato Regionali Italiani, quindi non più per sci club ma per squadre regionali, e atleti straniere secondo i limiti previsti per ciascuna nazione.
Quest’anno la gara cresce ancora di livello in quanto entra a far parte delle 6 tappe del circuito istituzionale giovani italiano. Il vero trampolino per entrare in Coppa Europa e poi in Coppa del Mondo.
E qui pensiamo all’atleta veronese Enrica Cipriani che veste i colori della nazionale italiana in alcune gare di coppa del mondo e in coppa europa.
La partecipazione sarà pertanto stabilità in primis dalla squadra nazionale giovani, ovvero la direzione agonistica della Fisi, quindi dalle squadre dei Comitati Regionali della Fisi, e infine da rappresentative nazionali estere nei limiti dei contingenti internazionali.
Il circuito istituzionale Giovani Fisi si articola in 6 prove che concorrono alla classifica finale da cui verranno individuati gli atleti che entreranno nella squadra nazionale “C”, con una separazione tra le tappe del circuito maschile e le tappe del circuito femminile.
Si attende pertanto una partecipazione estremamente qualificata nel livello tecnico delle atlete, numericamente ai limiti massimi ammessi dal regolamento in considerazione della necessità per le atlete di fare punti, e probabilmente con nomi di spicco che potranno fare gli ultimi test i giorni precedenti le finali di Coppa Europa, relativamente vicine sia per distanza che per data.
Organizzare una FIS richiede un enorme sacrificio anche economico per Il Gore-Tex Drago e per la stazione di Malga San Giorgio, che trova risconto solo con il “prestigio” e la “vetrina” che queste gare possono dare.
Le atlete ammesse secondo il regolamento Fis sono esonerate dal pagamento della quota di iscrizione alla gara e devono avere l’accesso gratuito agli impianti di risalita; e per gli alberghi i prezzi praticati devono essere nel limite massimo dettato dalla Fis.
Sotto l’aspetto economico queste gare sono un indubbio beneficio solo per le strutture ricettive, alberghi, ristoranti e bar.
In questo stiamo chiedendo una collaborazione anche economica a tutte le realtà economiche e pubbliche della nostra Verona.
Le istituzioni Regione, Provincia, Comune, Comunità Montana, Coni, Fisi nei limiti dei contributi che sono previsti e possibili per questo genere di manifestazioni internazionali
Alle istituzione chiediamo inoltre un sopporto per dare visibilità ai media di questi eventi che coinvolgono tutto lo sci di Verona e dei veronesi, per aprirci una piccola finestra su giornali e televisioni, tra i programmi di calcio e di altri sport.
Le realtà private con molte aziende che già stanno aderendo con prodotti e speriamo anche con contributi economici, anche di non grande rilevanza individuale, ma che sommati tra loro permettono a noi e a Malga San Giorgio di coprire almeno lo spese vive di questa manifestazione.
Le ore di tutti noi ed i sacrifici personali saranno certamente ripagati nel vedere sulle nostre piste, dico proprio nostre di noi veronesi, quegli atleti che solitamente vediamo in televisione, respirando l’atmosfera dei grandi campioni.

Condividi ora!