FEDERAUTO: GETTITO DA CARBURANTI ALTRO BOOMERANG PER I ‘SIGNORI DELLE TASSE’. AI PARTITI: DITECI IL VOSTRO PROGRAMMA PER L’AUTOMOTIVE

di admin
Il calo a dicembre del 7,2% del gettito fiscale di benzina e gasolio, come rilevato dal Centro Studi Promotor, è per Federauto l’ennesima conferma di una nefasta gestione di tutto ciò che riguarda l’automotive adottata in particolare dall'ultimo Governo.

Per il presidente di Federauto, l’associazione che rappresenta i concessionari di tutti i marchi commercializzati in Italia di auto, veicoli commerciali, camion e autobus, Filippo Pavan Bernacchi: “Ai 2,6mld di euro che quest’anno rischiano di mancare all’appello come conseguenza al calo del gettito dei carburanti, si aggiungono i 3 miliardi di euro di mancati introiti per lo Stato nel 2012 (tra Iva e tasse varie) perché gli italiani non comprano più autoveicoli”.
“Ai ‘signori delle tasse’ – ha aggiunto il presidente di Federauto – sta tornando indietro un boomerang di dimensioni colossali, e la notizia di oggi è la riprova che le tasse stanno uccidendo i consumi devastando l’occupazione nel nostro settore, fatta di 1,2mln di addetti”. 
“Ci rivolgiamo perciò ai partiti impegnati nella tornata elettorale – ha concluso Cesare De Lorenzi, neo vicepresidente della Federazione – al fine di comprendere se anche dal prossimo esecutivo si persevererà con il Risiko sugli autoveicoli o qualcuno, come speriamo, abbia intenzione di attuare programmi più costruttivi in favore della nostra filiera, e quindi dell’intero Paese”.

Condividi ora!