Olio d’oliva extravergine veneto. “Garda” e “Valpolicella” emergono vigorosamente fra le denominazioni presenti nella Provincia di Verona.

di admin
L'ottava Edizione del Palio dell'Olio, organizzata dall'Associazione del Sovrano Ordine di Ercole, Negrar, e tenutasi sabato 15 dicembre, presso il ristorante Valpolicella di Torbe, Verona, mi ha dato motivo per puntualizzare alcuni dati importanti, che tanto il produttore, come il consumatore di olio extravergine d'oliva devono comunque conoscere.

Come premessa, va detto che l’Unione Europea ha creato opportunamente due specifici marchi per la valorizzazione dei prodotti agroalimentari e per la protezione della loro qualità. Il marchio IGP – Indicazine Geografica Protetta –, introdotto con Reg. CE 2081/92, prevede l’indicazione della regione o d’una determinata area geografica di produzione di un certo prodotto agricolo o alimentare, originario del luogo. Tale indicazione garantisce qualità, reputazione e ogni altra caratteristica del prodotto, derivanti appunto dall’origine geografica, assicurando pure che almeno una fase del ciclo di produzione, di trasformazione o di elaborazione della materia prima abbia avuto luogo nell’area geografica considerata. Ne deriva che le peculiarità del prodotto IGP sono quindi sufficientemente garantite.
Il marchio DOP – Denominazione di Origine Protetta – designa lo stretto collegamento d’un prodotto ad una determinata area geografica, di cui porta il nome. Per cui, è DOP il prodotto derivante da materie prime, raccolte e trasformate, nella località dalla quale il prodotto finito prende il nome; ciò comporta che qualità e caratteristiche del detto prodotto devono essere riconducibili all’ambiente geografico di origine (fattori umani e naturali, come clima, caratteristiche del suolo e tecniche di coltivazione). Esempio: la DOP “Monte Veronese” deriva dal nome delle colline a montagna, in cui i noto formaggio viene prodotto. Si tratta d’un formaggio d’origine medievale e d’antica tradizione, risalente al 1100, il cui procedimento di produzione è da sempre invariato e basato sull’impiego del migliore latte della Lessinia. Esso è commercializzato in due tipologie, derivanti dalla relativa stagionatura.
Tornando all’olio extravergine d’oliva, il “Garda” DOP si distingue per il colore verde intenso e marcato, con limitate sfumature di giallo; profumo leggermente fruttato, con sensazioni di mandorla dolce; il “Valpolicella” DOP presenta colore prevalentemente giallo con lievi tonalità di verde negli oli freschi; il profumo è fruttato leggero, mentre il sapore, anch’esso fruttato, ha lieve sensazione amara e retrogusto di mandorla.
Gli esperti considerano gli oli ottenuti nelle colline veronesi – caratterizzate da ambiente pedoclimatico favorevole alla coltura dell’ulivo – e in particolare l’olio extravergine della “Valpolicella”, fra i migliori oli d’oliva presenti sul mercato. Con riferimento ai benefici effetti che apporta l’olio di oliva, è assodato che: – il suo grasso, bene digeribile, contiene innumerevoli proprietà benefiche; – riduce il colesterolo cattivo, aumentando quello buono; – agisce sulla secrezione della bile, – fornisce le vitamine A, D, E e favorisce l’assorbimento di altre; – contribuisce a contenere l’arteriosclerosi, l’infarto del miocardio, alcune forme di tumore, gli effetti dell’invecchiamento cellulare, la gastrite, l’ulcera gastrica e l’osteoporosi; – l’olio d’oliva ha, pure effetti antiossidanti, diuretici, lassativi, febbrifughi e disinfiamminti dello stomaco.
Quanto alla “Valpolicella” come territorio, essa è area conosciuta per la bellezza dei suoi verdi paesaggi vitati, per l’ottima qualià dei suoi vini – Valpolicella, Reciòto e Amarone –, per le sue ciliege e, quindi, come sopra segnalatao, per il suo pregevole olio d’oliva extravergine. Conoscere, quindi, la Valpolicella significa anche toccare con mano l’azione di un’efficiente comunità dalle costruttive collaborazioni fra agricoltori e carattrizzata da navigata e provata preparazione tecnica: elementi che fanno onore al grande mondo agricolo veronese, che va fortemente sostenuto, anche perché creatore di ricchezza.

Condividi ora!