Ricomincio da 50 il Comitato per l’Imprenditorialità femminile forma 18 future imprenditrici

di admin
Un forte stimolo all’imprenditoria femminile grazie al Progetto Over 50. E’ stato questo il focus della conferenza stampa che si è tenuta stamattina nella Sala Consiglio della Camera di Commercio di Verona.

Il Progetto Over 50, ideato dal Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità Femminile, è destinato a donne di età non inferiore a 50 anni, residenti in provincia di Verona, motivate ad avviare una nuova attività di impresa. A loro viene offerto di frequentare un corso di formazione sullo sviluppo dell’imprenditorialità: dalla presa di consapevolezza delle competenze personali alle tecniche e strategie di marketing. Ottanta ore di full immersion tra case history e testimonianze per affrontare le sfide del mercato con un occhio alla propria femminilità.
La conferenza si è aperta con l’intervento di Graziella Tabacchi Basevi, presidente del Comitato per l’Imprenditorialità Femminile, che ha dato il benvenuto alle signore presenti : le 8 donne che hanno da poco concluso il percorso e le altre 10 che stanno frequentando il corso in questi mesi.
“Il Progetto Over 50 è un progetto che fornisce strumenti strategici ed operativi per affrontare il mercato con competenza, oculatezza ma anche tanto entusiasmo, doti tipicamente femminili.” ha commentato.
Nicoletta Pistolato, imprenditrice Over 50 e portavoce delle prime 8 donne che hanno aderito all’interessante iniziativa, ha quindi preso parola: “Ringrazio sentitamente il Comitato per l’Imprenditorialità Femminile per l’incredibile possibilità che ci è stata data: a 50 anni abbiamo praticamente iniziato una nuova vita. Abbiamo preso in mano il nostro sogno e fatto diventare realtà!
Il Progetto Over 50 ci ha fornito strumenti di business, di marketing, di comportamento e anche di gestione dell’ansia e delle situazioni problematiche”.
Ecco gli 8 progetti conclusi:
“Chiosco indipendente su ruote, attività artigianale” di Marisa Fava
“Agenzia di turismo incoming, partecipazione a fiere internazionali, turisti stranieri” di Marisa Vitellozzi
“Concerto-evento, con cena e degustazione vini” di Nicoletta Pistolato
“Spazio benessere con sedia ergonomica (massaggi), installazione in luoghi frequentati” di Ofelia Camara Escudero
“Attività ludico-ricreative-didattiche, attenzione alla disabilità (pet-therapy), ricostruzione western, pratica sportiva equestre, museo western, zona ristoro, accoglienza turistica, scuola di ballo country, eventi” di Eliana Pinotti Tambara
“Progetti di orto-giardino nelle scuole, corsi per la coltivazione, sensibilizzazione, realizzazione aiuole” di Marilena Fraccarolo
“Distribuzione prodotti estetico-parrucchieri-centri benessere,servizi consulenza e formativi, assistenza post-vendita, apertura pv” di Anna Naide Bertasini
”Consulenza sul risparmio energetico” di Anna Maria Portinari
“Quasi tutti i progetti hanno l’obiettivo di offrire benessere” – ha sottolineato Riccardo Borghero, Dirigente Area Affari Economici della Camera di Commercio di Verona – “Questa è una caratteristica tipicamente femminile che accomuna idee imprenditoriali eterogenee. Proprio ieri è stato inoltre approvato il Bilancio Preventivo 2013 che ha stanziato un importante budget destinato ai Progetti del Comitato per l’Imprenditorialità Femminile: con questa decisione la Camera di Commercio ha dimostrato ancora una volta di credere nelle donne imprenditrici e nel loro entusiasmo per contribuire al rilancio della nostra economia”.

Condividi ora!