A STUDENTI DEL CERLETTI BORSE DI STUDIO PER RICERCA SU FITOFARMACI. MANZATO: ALTRO CHE “CHOOSY”

di admin
“Un premio meritato, che valorizza lo studio, l’impegno e la ricerca, dimostrando quanto poco ‘choosy’ siano i nostri ragazzi”.

Così l’assessore all’agricoltura el veneto Franco Manzato si è personalmente congratulato questa mattina con i ragazzi dell’Istituto enologico “G. B. Cerletti” di Conegliano, in provincia di Treviso, vincitori di una borsa di studio per le indagini e le prove sperimentali sulla vite e sull’uso di fitofarmaci, condotte durante il periodo estivo in orario extrascolastico. Ai premiati sono andati 150 euro ciascuno, un a cifra quasi simbolica eppure importante, che sottolinea e riconosce la voglia di innovazione di questi studenti, che hanno lavorato nel contrasto a fitofagi e malattie della vite e nell’approfondimento di pratiche innovative nell’utilizzo dei presidi fitosanitari. L’obiettivo della ricerca è stato appunto quello di elaborare metodiche che consentano di contrastare le malattie del vigneto, senza alcun rischio per gli operatori, per l’ambiente e per il consumatore. Un risultato ottenibile anche grazie all’ ottimizzazione delle metodiche d’impiego e garantendo la manutenzione delle apparecchiature utilizzate. Nelle aree di produzione del Prosecco, in particolare, in alternativa a rame e zolfo sono stati sperimentati innovativi a più basso impatto, che hanno portato ad una maggiore resistenza delle piante agli stress e della stessa qualità del vino.
“La sostenibilità ambientale dell’agricoltura – ha sottolineato Manzato – è ulteriore garanzia di sicurezza alimentare e dipende anche dall’impiego di metodiche naturali colte a mantenere la sanità del vigneto limitando allo stretto necessario il ricorso ai fitofarmaci: si parla di potatura verde, sfogliatura del vigneto, inerbimento, trinciatura dei sarmenti e così via, uniti ad ambiti come siepi e incolti che la crescita di piante sane”. Le ricerche sperimentali dei ragazzi del Cerletti sono state supportate da aziende e realtà economiche importanti.

Condividi ora!