I.A.T. Bosco Chiesanuova Stanziati 15 mila euro per scongiurare la chiusura

di admin
L'assessore al Turismo Ruggero Pozzani ha stanziato 15 mila euro per l'apertura e la gestione associata dello I.A.T. di Bosco Chiesanuova da questo mese e fino al 31 dicembre 2013. La convenzione stipulata con la Pro Loco di Bosco Chiesanuova stabilisce che la Provincia si occuperà della formazione del personale attraverso corsi di formazione specialistici…

Assessore Pozzani: “Dopo l’ufficio Iat di San Zeno, adesso quello di Bosco Chiesanuova. Trovare i fondi per garantire l’apertura durante la stagione invernale e estiva è stato un impegno a cui non avrei potuto sottrarmi. Ritengo, infatti, che la montagna veronese sia una grande risorsa della nostra attrattiva turistica e, quindi, ho fatto di tutto per stanziare il budget necessario, anche in tempi disastrosi per le finanze pubbliche come questi. Ringrazio la Pro loco di Bosco Chiesanuova, alla quale noi forniamo il nostro know how, perchè senza la loro collaborazione sarebbe stato tutto più difficile”.
Consigliere provinciale di zona, Claudio Melotti: “Ringrazio molto l’assessore Pozzani che in seguito alla mia segnalazione si è impegnato per risolvere il problema dell’ufficio di informazione turistica di Bosco Chiesanuova. Senza il suo interessamento e lo stanziamento di fondi della Provincia, la nostra montagna veronese avrebbe affrontato la stagione turistica invernale priva di supporto per i visitatori. L’ufficio Iat di Bosco è importante perché copre l’intera area della Lessinia centrale, che significa una decina di Comuni da Sant’Anna d’Alfaedo a Vestenanova”.

Condividi ora!