Banca Veronese. Marchi: «Da oltre 120 anni sostenibilità e impegno territoriale»

di Redazione
Nella puntata di Focus Verona Economia dell'11 aprile, si è esplorato il ruolo delle banche e delle assicurazioni nella promozione della crescita territoriale ed è intervenuto anche il direttore generale Andrea Marchi.

Nella puntata di Focus Verona Economia dell’11 aprile, si è esplorato il ruolo delle banche e delle assicurazioni nella promozione della crescita territoriale. Tra gli ospiti presenti anche Andrea Marchi, direttore generale di Banca Veronese, il quale ha fornito un’affascinante prospettiva sulle attività e le prospettive dell’istituto.

Marchi ha iniziato ripercorrendo un evento significativo: il centoventesimo anniversario della Banca Veronese, celebrato con grande entusiasmo nel dicembre dell’anno scorso. Una serata memorabile che ha visto la partecipazione di circa mille e duecento soci, culminata nella commemorazione dei duecento soci che hanno sostenuto l’istituto per due decenni. Questo evento ha riflettuto sull’importanza della storia della banca, radicata nella comunità locale dal 14 luglio 1903.

Un altro argomento centrale è stato quello della sostenibilità, particolarmente rilevante nell’attività bancaria contemporanea. Marchi ha sottolineato l’importanza delle pratiche di sostenibilità ambientale, sociale e di governance (ESG) nella valutazione delle aziende e nella concessione di crediti. Questa prospettiva riflette l’impegno della Banca Veronese nel promuovere una crescita economica e sociale equilibrata.

L’assemblea soci, prevista per il 4 maggio, rappresenta un momento importante per l’istituto, durante il quale verranno esaminati i risultati finanziari dell’anno precedente e delineate le strategie future. Marchi ha confermato l’utile dell’anno scorso e ha espresso fiducia nel futuro, nonostante le sfide previste nel mercato finanziario.

Infine, Marchi ha sottolineato l’impegno della Banca Veronese nel coinvolgimento dei giovani, evidenziando l’esistenza di un club dedicato ai giovani soci. Questo impegno testimonia la volontà dell’istituto di investire nel futuro, fornendo ai giovani gli strumenti e le risorse necessarie per contribuire al successo continuo della banca.

In conclusione, l’intervento di Andrea Marchi ha messo in luce l’impegno della Banca Veronese nel supportare la crescita territoriale e nel promuovere valori di sostenibilità e inclusione. Guardando al futuro con ottimismo, l’istituto si impegna a continuare a servire la comunità locale e a guidare il territorio verso una crescita equa e sostenibile.

Guarda l’intervento di Andrea Marchi dal minuto 22.47

Condividi ora!