Turismo in città. Cavara: «Deve essere di qualità e rispettoso dei residenti»

di Matteo Scolari
Reduce dalla Giornata dell'Albergatore che si è svolta a marzo a Eataly, il presidente di Federalberghi Verona Giulio Cavara fa il punto sulla stagione turistica che sta per iniziare.

Nell’ambito della recente puntata di “Focus Verona Economia” trasmessa su Radio Adige TV, dedicata al rilancio del turismo post-pandemico, Giulio Cavara, presidente di Federalberghi Verona, ha condiviso importanti riflessioni e dati sullo stato attuale e le prospettive future del settore turistico veronese.

Durante l’evento “Giornata dell’Albergatore”, che si è svolto lo scorso 20 marzo presso Eataly, Cavara ha evidenziato come Federalberghi Verona sia in prima linea nel promuovere e difendere la qualità dell’offerta turistica della città. Tra i temi caldi, l’over-turismo e la necessità di migliorare il segmento congressuale, con l’annuncio di un nuovo Convention Bureau destinato a rafforzare l’offerta congressuale di Verona.

Federalberghi Verona Eataly Giornata dell'Albergatore
Federalberghi Verona a Eataly durante la Giornata dell’Albergatore del 20 marzo 2024.

Cavara ha sottolineato l’importanza di puntare sulla qualità piuttosto che sulla quantità del turismo, una visione che richiede una riflessione profonda sulle infrastrutture ricettive esistenti e sulla gestione sostenibile delle risorse turistiche.

L’attenzione si è poi spostata sul cambiamento nel comportamento dei turisti post-pandemia, con un aumento della mobilità e la ricerca di esperienze di viaggio diverse. Il presidente di Federalberghi ha messo in guardia contro il rischio di un’eccessiva offerta di posti letto, che potrebbe pregiudicare la qualità dell’accoglienza e l’immagine stessa di Verona come destinazione turistica.

In occasione della “Giornata dell’Albergatore”, sono stati anche affrontati i temi della sostenibilità e dell’innovazione nel settore, con un focus sul ruolo fondamentale della Fondazione Arena nel panorama culturale e turistico veronese. Cavara ha elogiato l’eccellenza della Fondazione Arena, enfatizzando come sia fondamentale preservare e valorizzare questa istituzione per mantenere alto il livello del turismo culturale in città.

Il presidente ha inoltre evidenziato l’importanza di eventi di portata internazionale come Vinitaly per la promozione turistica di Verona a livello globale, sottolineando come tali eventi offrano una straordinaria vetrina per la città.

In chiusura, Cavara ha lanciato un appello alla collaborazione tra i diversi attori del settore turistico, albergatori e locatori turistici inclusi, per garantire un’offerta di qualità che rispetti le esigenze dei residenti e valorizzi la residenzialità come elemento chiave per il futuro sostenibile del turismo a Verona.

Condividi ora!