Come cambiare lavoro? Ecco qualche suggerimento

di Redazione
Lavorare è fondamentale per la sopravvivenza. Tuttavia, ciò non significa che bisogna accontentarsi del proprio impiego, specialmente se non rispetta le proprie aspirazioni e valori. In una situazione simile, si può decidere di cambiare lavoro, anche se a primo impatto può sembrare un processo complicato. Cercare un nuovo lavoro Se non si è soddisfatti della…

Lavorare è fondamentale per la sopravvivenza. Tuttavia, ciò non significa che bisogna accontentarsi del proprio impiego, specialmente se non rispetta le proprie aspirazioni e valori. In una situazione simile, si può decidere di cambiare lavoro, anche se a primo impatto può sembrare un processo complicato.

Cercare un nuovo lavoro

Se non si è soddisfatti della propria posizione lavorativa, la prima cosa da fare è cercare un nuovo impiego consultando le diverse offerte sul territorio, come le offerte di lavoro a Verona o nelle città limitrofe. Ma come fare? Ci sono diversi canali da poter sfruttare, tra cui:

  • Internet: ormai il web è lo strumento principale per trovare delle opportunità interessanti. Ci sono dei siti web che raccolgono gli annunci direttamente dalle imprese, oppure si può inoltrare il proprio CV direttamente alle aziende mediante il loro sito, alla sezione “candidature spontanee” oppure controllando le posizioni aperte;
  • Social network: un altro strumento utile per trovare lavoro sono i social network. A volte, le imprese utilizzano i social come vetrina per i loro annunci di ricerca del personale, ma anche i gruppi dedicati al lavoro in una determinata zona possono fornire informazioni importanti su posizioni aperte;
  • Centri per l’impiego: quelli che una volta erano definiti uffici di collocamento sono ancora oggi una risorsa importante per agevolare la ricerca di un impiego, poiché consentono un incontro efficace tra domanda e offerta;
  • Passaparola: il networking è una strategia importante per trovare un nuovo lavoro, pertanto bisognerebbe coltivare le proprie reti di amicizie e instaurarne di nuove. Per far ciò è possibile partecipare a eventi aziendali, fiere del settore ecc., dove mettersi alla prova e incontrare professionisti del settore di interesse;
  • Giornali: ad oggi, le inserzioni sui giornali sono poco gettonate, ma se si possiede una qualifica particolare oppure una competenza diversa dalle altre, un annuncio potrebbe essere efficace. Tuttavia, bisogna elaborare un testo in grado di spiccare tra gli altri, focalizzando le informazioni cruciali in poche righe.

Valutare pro e contro

Dopo aver trovato un impiego che potrebbe essere confacente alle proprie esigenze, è bene valutare i pro e i contro del lavoro vecchio e di quello nuovo. Ad esempio, l’equilibrio tra il lavoro e la vita privata che offrono entrambi, le opportunità di crescita personale, la possibilità di ampliare la propria cerchia di contatti, ecc. Solo dopo aver considerato ogni aspetto è possibile fare una scelta ben ponderata.

L’importanza della riqualificazione

A volte, si può trovare difficoltà nel cambiare lavoro, questo può dipendere da diversi motivi, tra cui la mancanza di competenze necessarie. Per svolgere l’impiego che si desidera fare potrebbero essere necessari dei titoli di studio (come diplomi professionali oppure lauree, qualifiche, ecc.). Per questa ragione, è necessario informarsi sui requisiti essenziali e colmare le lacune, laddove possibile. Ovviamente, bisogna prima chiedersi se ne vale effettivamente la pena, e se il percorso di studi richiesto non impiega troppo tempo.

Condividi ora!