Come ottenere l’anticipo delle fatture arretrate con Azimut Marketplace

di admin
Azimut, uno dei principali operatori indipendenti nel campo del risparmio gestito in Europa, ha introdotto nel 2021 lo strumento che semplifica e rendere accessibili i servizi aziendali in Italia.

Nello scenario economico attuale, è imprescindibile per le aziende garantirsi un accesso agevole a una vasta gamma di servizi fondamentali per la propria operatività, crescita e stabilità. Tali servizi vanno dall’apertura di un conto corrente business all’anticipo fatture, dal software gestionale a opzioni alternative di finanziamento e molti altri ancora. Per rispondere alle esigenze delle PMI con soluzioni innovative, Azimut, uno dei principali operatori indipendenti nel campo del risparmio gestito in Europa, ha introdotto nel 2021 Azimut Marketplace. Questo progetto si è affermato come un punto di riferimento per semplificare e rendere accessibili i servizi aziendali in Italia. Si tratta di una piattaforma web che offre alle imprese l’opportunità di accedere a tutte le risorse gestionali in maniera centralizzata, consentendo loro di concentrarsi sul proprio core business mentre tutto il resto viene facilitato.

Il marketplace di Azimut: cosa offre alle imprese

Esploriamo ora il concetto di marketplace di servizi digitali come quello proposto da Azimut. Esso svolge il ruolo di intermediario tra i fornitori di servizi e le imprese in cerca di soluzioni professionali per adempiere alle necessità quotidiane. I servizi disponibili sono spesso interconnessi, fornendo così un supporto completo per il monitoraggio e la gestione dei progetti, le interazioni con gli stakeholder e la tracciatura dei pagamenti, il tutto arricchito da un’esperienza utente personalizzata.

Anticipo fatture: come funziona

All’interno dei servizi offerti da Azimut Marketplace, spicca l’anticipo fatture. Una soluzione che agevola la riscossione anticipata delle fatture arretrate per assicurarsi un immediato accesso a risorse liquide. Si configura come uno strumento finanziario reso disponibile dalle banche per superare le sfide sopra menzionate e per rispondere alle necessità di liquidità delle imprese, senza ricorrere a un finanziamento. In termini pratici, l’azienda chiede al proprio istituto di credito di anticipare il pagamento di fatture emesse ma ancora non incassate. L’istituto, valutando la richiesta attraverso apposite verifiche preliminari, eroga una somma di denaro stabilita. Il meccanismo di anticipo fatture permette così alle imprese di convertire in liquidità immediata i crediti derivanti dalle fatture emesse, offrendo la flessibilità di utilizzare tali risorse in modo celere ed efficiente.

Come richiedere l’anticipo fatture su Azimut Marketplace

Il servizio anticipo fatture di Azimut Marketplace è quindi una soluzione indicata per rispondere alle esigenze di liquidità della propria impresa in tempi brevi, liberandosi dal problema della gestione dei crediti commerciali. Scopriamo come funziona. L’anticipo fatture è rivolto a società di capitali (srl, spa) o di persone (snc, sas) che hanno emesso fatture verso altre società di capitali private (quindi la Pubblica Amministrazione è esclusa) con sede in Italia, con importo maggiore di 10.000 € per beni già consegnati o servizi già erogati e con scadenza fino a 150 giorni. Quindi le fatture devono rappresentare crediti certi, liquidi, esigibili e non scaduti. Dopo aver effettuato la registrazione gratuita – non ci sono costi di attivazione né canoni mensili – è possibile richiedere un finanziamento online in totale autonomia seguendo i passaggi indicati e caricando solo i documenti necessari. Si riceverà nel giro di 48 ore un acconto pari al 90% dell’importo del credito commerciale. A seguito della presentazione dei debitori, il partner comunica il prezzo di acquisto dei crediti che viene erogato in due tranche: 90% immediatamente, il resto al momento del saldo della fattura. Il prezzo comunicato viene diminuito (o aumentato) di un importo fisso per ogni giorno di ritardo (o di anticipo) nel pagamento della fattura. I tempi di incasso si riducono in media di 150 giorni, migliorando gli indici di bilancio e ottenendo liquidità senza segnalazioni alla Centrale Rischi. Tutte queste operazioni, infine, sono gestibili e monitorabili attraverso un unico strumento, da qualsiasi luogo e in ogni momento, utilizzando un pc, uno smartphone o un tablet.

Condividi ora!