Vecomp, “il volto umano dell’informatica”

di admin
La società presieduta da Massimo Sbardelaro ha pubblicato il primo bilancio di sostenibilità, che tocca diverse aree, dalla conciliazione tra vita lavorativa e privata dei dipendenti all'organizzazione di eventi culturali aperti a tutti
Vecomp, azienda informatica veronese specializzata nello sviluppo di software gestionali per aziende e professionisti, ha recentemente pubblicato il suo primo Bilancio di Sostenibilità, segnando un importante passo avanti nel suo impegno verso la responsabilità sociale d’impresa. Con questa iniziativa, Vecomp si distingue nel panorama delle piccole imprese italiane, dimostrando che anche nel settore tecnologico è possibile coniugare con successo crescita economica, rispetto per l’ambiente e benessere sociale.
Secondo l’Istat, nel 2022, le grandi imprese hanno mostrato una maggiore attività in ambito di sostenibilità rispetto alle piccole, con oltre l’80% delle prime impegnate in tali iniziative, contro solo il 36% delle seconde. Vecomp, con la pubblicazione del suo Bilancio di Sostenibilità, si inserisce in questo contesto come esempio virtuoso, evidenziando l’importanza di una strategia aziendale che metta al centro le persone, l’ambiente e l’innovazione.
Massimo Sbardelaro, presidente del CdA di Vecomp, ha sottolineato l’importanza di questa scelta: «Abbiamo deciso di pubblicare il nostro Bilancio di Sostenibilità per offrire ai nostri clienti e collaboratori uno strumento trasparente per valutare il nostro impegno verso obiettivi sostenibili. La trasparenza e la responsabilità nei confronti dell’impatto delle nostre attività sono fondamentali per essere in linea con le aspettative di una società sempre più attenta alle questioni ambientali e sociali».
Il documento illustra l’impegno di Vecomp in diverse aree, dalla conciliazione tra vita lavorativa e privata dei dipendenti all’organizzazione di eventi culturali aperti a tutti, come il festival "OPEN – Il festival della cultura d’impresa", e la realizzazione di incontri su temi popolari attraverso l’"IN Academy". Inoltre, Vecomp ha attivato progetti di alternanza scuola-lavoro per gli studenti delle scuole superiori e supporta numerose iniziative benefiche locali, rafforzando il proprio ruolo attivo nella comunità.
Nella lettera agli stakeholder che introduce il Bilancio, Sbardelaro espone la visione di Vecomp come "il volto umano dell’informatica", impegnata a rendere la tecnologia uno strumento utile e accessibile, piuttosto che una complicazione. Questo approccio si riflette nell’organizzazione del lavoro in azienda, dove si punta a valorizzare le capacità individuali dei dipendenti attraverso la formazione continua e la creazione di ambienti di lavoro stimolanti sia dal punto di vista funzionale che estetico.

Leggi ora

In Evidenzia

Progetto Fuoco 2024: in fiera a Verona 45mila operatori

di Redazione | 02/03/2024
Progetto Fuoco 2024 - VeronaFiere - EnneviFoto

Donazzan a Bardolino per il convegno sulla scuola: «Temi delicati»

di Redazione | 02/03/2024
Tavola rotonda Snals-Confsal - assessore Donazzan

Turismo: Verona è una città che sa adattarsi alle tendenze

di Redazione | 01/03/2024

Destination Verona & Garda Foundation in partenza per Berlino

di Redazione | 01/03/2024

Turismo culturale, Veneto seconda regione d’Italia

di Redazione | 01/03/2024
Coda davanti al Cortile di Giulietta a Verona.

Energia: mercato stabile, ma più caro rispetto al pre-crisi

di Redazione | 29/02/2024
Contatori di energia elettrica in un palazzo (Foto archivio).

Geometri, è boom di pre-iscrizioni

di Redazione | 28/02/2024
Romano Turri e Nicola Turri del Collegio dei Geometri di Verona.

Le Piazze dei Sapori 2024, ecco le date: dal 9 al 12 maggio

di Redazione | 27/02/2024

Yeah, dieci anni nel segno dell’innovazione e dell’inclusione sociale

di Redazione | 27/02/2024
Cooperativa YEAH

Condividi ora!