Passare la pensione in un paradiso tropicale: più facile del previsto

di admin
Purtroppo è un fatto innegabile: anche per i pensionati il costo della vita sta diventando sempre più alto, non a caso leggiamo sempre più spesso notizie come quella, pubblicata su Leggo, della coppia che ha deciso di passare la vecchiaia su navi da crociera perché, a detta loro, la spesa sarebbe inferiore a quella della…

Purtroppo è un fatto innegabile: anche per i pensionati il costo della vita sta diventando sempre più alto, non a caso leggiamo sempre più spesso notizie come quella, pubblicata su Leggo, della coppia che ha deciso di passare la vecchiaia su navi da crociera perché, a detta loro, la spesa sarebbe inferiore a quella della vita sulla terra ferma.

Non tutti, però, sono pronti a vivere la pensione sempre in movimento. Alcuni, sia per voglia di nuove avventure che per necessità di risparmio, sono disposti a trasferirsi all’estero.

Dove andare quando si espatria in pensione?

Ovviamente non c’è una destinazione “giusta”, perché andare a vivere all’estero durante la pensione può anche essere l’occasione per far avverare il sogno di una vita legato a un particolare Paese.

Se invece si è ancora indecisi su dove andare, ci si può affidare a studi come la ricerca di ExpressVPN che ha stilato una lista delle destinazioni migliori. Prendendo in considerazione elementi come il costo della vita, il clima e i servizi offerti, tra le località migliori troviamo:

  • Panama City, Panama;

  • San Jose, Costa Rica;

  • Goa, India;

  • Port Vila, Vanuatu;

  • Grand Baie, Mauritius.

Come possiamo notare, queste sono tutte destinazioni esotiche e decisamente lontane dall’Italia. Se si vuole rimanere più vicini a casa, alcune località molto amate sono Spagna, Portogallo, Cipro e Marocco.

Alcuni di questi luoghi, come ad esempio Panama, sono consapevoli di essere ideali per i pensionati, tanto che hanno sviluppato delle politiche per promuovere l’arrivo di questa fetta di popolazione. Panama ha ad esempio sviluppato il Pensionado Program che offre ai pensionati sconti sui trasporti, sulle bollette e sulle spese mediche.

Cosa considerare prima di partire

Trasferirsi all’estero per trascorrere la pensione in un paradiso tropicale o in un luogo in cui il costo della vita è contenuto, non è però una decisione da fare a cuore leggero. Sono infatti diverse le cose da prendere in considerazione prima di partire; il primo passo è fare accurate ricerche sulla destinazione scelta.

Che servizi e infrastrutture offre ai cittadini più anziani? Qual è la qualità del sistema sanitario? Il clima è abbastanza buono per affrontare eventuali acciacchi dell’età? Esiste una comunità di persone della vostra età, e magari che arrivano dal vostro stesso Paese, in cui integrarsi? È facile viaggiare con i propri animali o bisognerà lasciarli indietro, magari affidandoli ad amici o parenti?

Sarà facile tornare a “casa” per andare a trovare amici e parenti? Che fare di tutto ciò che ci si lascerà alle spalle?

È di grande importanza pianificare con cura il destino di tutti i propri oggetti e proprietà, come ad esempio automobili e case. Una possibilità è quella di vendere la propria casa per comprarne una nella nuova destinazione, o affittarla per poter avere un introito fisso che possa aiutare ad arrotondare la pensione.

Condividi ora!