Premio Verona Network 2022: una grande serata dedicata ai protagonisti

di admin
Sala gremita quella del Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova dove è andata in scena la 12esima edizione del Premio indetto dall'Associazione Verona Network. 9 le targhe consegnate alle eccellenze scaligere, dagli spettacoli allo sport

Assegnato ieri sera, al Teatro Vittoria di Bosco Chiesanuova, alla presenza di autorità e istituzioni, il Premio Verona Network 2022 alla Scaligera Basket Verona: a rappresentare la società sportiva, sul palco, il Direttore Commerciale Andrea Sordelli, che ha ritirato la targa di merito preparata dall’Associazione Verona Network e conferita da Federico Perillo, responsabile Area Territoriale di Verona di BCC Verona e Vicenza. 
Gli altri riconoscimenti sono stati assegnati al Birrificio Lesster, all’Associazione Believe APS, a Confartigianato Imprese Verona, a Phoenix Capital, Rete Valpantena, Progetto Hemera, Fondazione Cariverona, Scuole alle Stimate. 
La cerimonia di premiazione è stata preceduta, alle ore 17.30, dalla 9ª edizione degli Stati Generali della Lessinia, con gli interventi di Sindaci e Istituzioni per fare il punto sulle idee e sui progetti in atto, e su quelli in programma per il futuro, a tema sostenibilità.  A portare i saluti istituzionali la Vicepresidente della Regione Veneto Elisa De Berti, il sindaco di Bosco Chiesanuova Claudio Melotti e gli onorevoli Diego Zardini e Paolo Paternoster.
A seguire, gli interventi e i contributi di Stefano Valdegamberi, Consigliere Regione Veneto, Arturo Alberti, Sindaco di Grezzana, Cristina Leso, Vice Sindaco di Cerro, Alessio Leso, Vice Sindaco di Erbezzo, Raffaello Campostrini, Sindaco di Sant’Anna D’Alfaedo, Francesco Valdegamberi, Sindaco di Badia Calavena, Simone Santellani, Sindaco di Tregnago. 
Tra i relatori, oltre ai Sindaci della Lessinia, anche Federico Testa, Ex presidente ENEA, Ermanno Anselmi, Presidente GAL Baldo-Lessinia, Filippo Manfredi, Direttore di Fondazione Cariverona, Riccardo Tessari, Responsabile sviluppo di ForGreen, e Federico Perillo, Responsabile Area Territoriale di Verona di Banca Credito Cooperativo di Verona e Vicenza. 

Il Premio Verona Network

Il prestigioso Premio Verona Network è stato assegnato alla Scaligera Basket Verona, per aver scritto una pagina storica e indelebile dello sport veronese, riconquistando dopo 20 anni la massima Serie del basket italiano. «Sono in Scaligera da quando ho 6 anni, e della squadra ho vissuto tutta la storia, il fallimento e la ricostruzione. Anche per noi che lavoriamo dietro le quinte sono state delle emozioni indelebili: abbiamo risvegliato una città e ne siamo davvero orgogliosi» ha sottolineato commosso Andrea Sordelli, Direttore Commerciale della società sportiva, dopo aver ricevuto la targa.

Nelle passate edizioni sono stati premiati Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Verona (2021) Evelina Tacconelli (2020), titolare della cattedra di Malattie Infettive all’Università di Verona, gli studenti del iDB Tech-No-Logic Team che hanno partecipato e vinto la 20a edizione del FIRST* LEGO League World Championship di Houston con il progetto “Wemit” (2019), Gianmarco Mazzi (2018), l’imprenditore Giuseppe Manni (2017). In passato con un altro nome dato al Premio, sono stati consegnati riconoscimenti agli imprenditori Sandro VeronesiGiordano Veronesi e Mario Moretti Polegato.

Premio Impresa

Al Birrificio Lesster, un’azienda che da dieci anni porta avanti con passione la produzione artigianale della birra, valorizzando il territorio della Lessinia con l’utilizzo di ingredienti locali di alta qualità, rappresentativi delle nostre montagne. A ritirare sul palco il Premio, consegnato dal presidente del GAL Baldo-Lessinia Ermanno Anselmi, è stato Ivano Ferrari presidente del Birrificio. «Siamo partiti dieci anni fa quando la Valpantena attraversava un momento difficile, per valorizzare le nostre valli con un progetto forse al tempo inusuale. Da un gruppo di amici siamo diventati impresa: un traguardo Importantissimo che non sarebbe stato possibile senza l’operato del mastro birraio Fosco Conti, deus ex machina dei nostri prodotti, premiati recentemente anche in diversi concorsi nazionali».

Premio Associazioni

La targa di riconoscimento è stata conferita a Confartigianato Imprese Verona, per la capillare e costante presenza sul territorio a favore delle imprese artigiane e dei piccoli imprenditori, attraverso azioni di solidarietà, formazione, comunicazione, rappresentanza, tutela e promozione. A ritirare il Premio, consegnato dalla vice Presidente della Regione Veneto De Berti, il Presidente Roberto Iraci Sareri e il Direttore Valeria Bosco. «Sono stati e sono anni difficili, ma siamo pronti ad affrontarli. L’impegno quotidiano è costante: dobbiamo conoscere le nostre imprese, le loro esigenze, facendoci portavoce dei bisogni» dichiara Iraci Sareri. «Felici e orgogliosi di ritirare il premio, siamo qui in rappresentanza di molti altri che lavorano con noi. È un punto di partenza, un trampolino di lancio per i progetti futuri» aggiunge Bosco. 

Premio Economia

Phoenix Capital, per aver creduto al sogno FC Clivense fin dal principio, disegnando con indiscussa professionalità il piano industriale alla base del progetto partecipativo e inclusivo fondato sul crowdfunding. Il Premio è stato consegnato a Giulio Fezzi, Presidente Phoenix Capital, da Enzo Zanin, vice presidente di FC Clivense. «Una campagna clamorosa, oltre ogni aspettativa. Ad essere di grande portata era però il progetto stesso: 11 mesi fa io e Zanin ci siamo detti di non voler abbandonare la realtà e l’eredità del ChievoVerona, ma un conto è avere un sogno, un altro realizzarlo con gli strumenti necessari. Dopo l’acquisizione del San Martino Speme, ora puntiamo a vincere il campionato di Eccellenza» commenta Fezzi.

Premio Comunicazione, Ex Aequo

Rete Valpantena, per aver creato un nuovo network territoriale che inaugura una strategia a medio e lungo termine con l’obiettivo di far crescere il territorio della Valpantena, valorizzando le produzioni agroalimentari e l’offerta enogastronomica. A ritirare il premio, consegnato dal consigliere regionale Stefano Valdegamberi, Tommaso Solari, della cantina Collina dei Ciliegi. «L’idea è nata dalla volontà dei soci di valorizzare un territorio spesso tralasciato e l’obiettivo è quello di farlo conoscere come brand. Non solo vino: la volontà della rete è inglobare tutti gli aspetti dell’ospitalità e dell’enogastronomia» commenta Solari.

Progetto Hemera, spin-off dell’Università di Verona e dell’Università di Milano, per aver sviluppato una terapia cellulare innovativa mirata a rigenerare i tessuti nervosi danneggiati e aver portato avanti una preziosa raccolta di capitali per gli sviluppi futuri della ricerca. A ritirare il premio Cristiana Vignoli e Ilaria Decimo, rispettivamente Amministratore Delegato e Direttore Ricerca e Sviluppo di HemeraA consegnare il premio Mons. Bruno Fasani, prefetto della Biblioteca Capitolare. «È il primo premio che riceviamo e l’emozione è tanta. Un riconoscimento che condividiamo con i colleghi e l’Università di Verona, ma soprattutto con i pazienti per i quali stiamo lavorando e con i nostri sostenitori. Ad oggi abbiamo testato l’efficacia in modelli sperimentali, l’obiettivo è portare il modello Hemera alla clinica entro il 2026» commentano Vignoli e Decimo.

Premio Risparmio e Investimenti

Fondazione Cariverona, per aver promosso bandi e attivato iniziative a supporto della sostenibilità, della protezione e della cura dell’ambiente e la valorizzazione dei territori, con l’ausilio di percorsi di formazione, educazione e sensibilizzazione. A ritirare il premio Filippo Manfredi, Direttore della Fondazione, mentre a consegnare la targa è Germano Zanini, presidente dell’Associazione Verona Network. «Come Fondazione bancaria la responsabilità che abbiamo è tanta: abbiamo bisogno di stare con i piedi nel territorio e tra le persone, realizzando azioni concrete nel breve termine ma senza mai dimenticare la progettazione a lungo termine. Solo così potremo essere impattanti sui territori» commenta Manfredi.

Premio Sport

Alla Scaligera Basket Verona, oltre al premio assoluto, anche il premio di categoria, sempre per aver scritto una pagina storica e indelebile dello sport veronese, riconquistando dopo 20 anni la massima Serie del basket italiano. A rappresentare la società sportiva, sul palco, il Direttore Commerciale Andrea Sordelli, che ha ritirato la targa di merito dalle mani del sindaco di Verona, Damiano Tommasi. «Una storia di sport bellissima da raccontare, quello che siamo riusciti a fare quest’anno. il premio soprattutto per la famiglia Pedrollo, che ci ha sempre creduto. Ci siamo riusciti forse nell’anno in cui avevamo meno aspettative, con una squadra molto giovane, il Covid e infortuni frequenti. Abbiamo avuto la fortuna di avere avuto l’intera Verona con noi, adesso il salto in Serie A è importante: per dare continuità al progetto avremo bisogno di tutti» commenta Sordelli. 

Premio Spettacoli ed Eventi

All’Associazione Believe APS, per aver dato vita ad un Festival di cortometraggi dedicato ai giovani, diventato in pochi anni un punto di riferimento a livello nazionale. Un format che dà ai ragazzi la possibilità di fare cultura e di esprimere la propria creatività artistica. A ritirare il premio Francesco Da Re, presidente Believe APS, insieme ad alcuni ragazzi dell’associazione. Consegna il premio Claudio Melotti, sindaco di Bosco Chiesanuova  «Un grazie al network per questa opportunità. Siamo solo all’inizio della nostra avventura e pensare di rappresentare un’eccellenza per la città di Verona è straordinario, ancora di più farlo con i giovani e per i giovani. Speriamo di continuare a far crescere il Festival, anche fuori dalla nostra città». commenta Da Re.

Premio Lavoro e Formazione

Alle Scuole alle Stimate, per il costante impegno nell’accompagnare i giovani nel loro processo di crescita attraverso strumenti della più moderna tecnologia e per aver trionfato con il team “NaoNexus” il 1° Premio nazionale alla Neo Challenge 2022. A ritirare il premio Umberto Fasol, Dirigente Scuole alle Stimate, il Direttore Padre Simone Piacentini, insieme ad alunni e professori della Scuola. Consegna il premio Raffaello Campostrini, sindaco di Sant’Anna D’Alfaedo. «Un risultato eccezionale, tre anni  fa quando siamo partiti non ci speravamo davvero e gli stessi ragazzi hanno capito la necessità di reinventarsi e di trovare, a volte, strade alternative. Nulla sarebbe stato possibile senza la lungimiranza dei padri stimmatini, che guidano la scuola da oltre 200 anni, e l’apporto del prof Bellorio. Senza l’entusiasmo dei ragazzi, però, non avremmo raggiunto questo traguardo» commenta Fasol. 

Condividi ora!