“Capodanno dei Bambini”, Verona. Per la prima volta, nella città scaligera, un evento ad hoc, “per i nostri piccoli”.

Si avrà, così, la prima edizione di un evento volutamente molto speciale, ospitato, nella straordinaria cornice, data, soprattutto, dalla Basilica, dedicata al sempre benedicente patrono di Verona, San Zeno. Dal piccolo schermo, al palcoscenico di piazza San Zeno, apriranno uno spiraglio, sul mondo delle loro storie fantastiche, i personaggi più amati di Rai Yo Yo: Lorenzo Branchetti, meglio conosciuto come Milo Cotogno, il folletto della Melevisione e Laura Carusino, amatissima conduttrice de L’Albero Azzurro. Accanto a loro, intratterranno i nostri piccoli gli artisti di strada, di fama internazionale Diego Draghi, con uno spettacolare show di clownerie acrobatica, e Patrizia Marcato, che incanterà il pubblico di grande e piccini, con un favoloso ed innovativo spettacolo di bolle di sapone. Non mancherà, inoltre, l’opportunità di ballare, sulle note delle canzoni, più amate dai bambini. Animeranno ulteriormente l’evento stands gastronomici e tanto altro ancora. Siamo, quindi, all’inizio d’una catena di manifestazioni studiate e mirate, appunto, per un’età, che, sinora, rimaneva piuttosto trascurata. La partecipazione è gratuita. Hanno presentato il primo “Capodanno dei Bambini” scaligero, il sindaco di Verona, Federico Sboarina; Francesca Toffali, assessore alle Attività Economiche e produttive; Luciano Corsi, attivo e costruttivo presidente del Comitato per Verona, e Claudio Zambelli, della Claudio Zambelli Eventi e Comunicazione, Verona. Avere pensato ai “bambini”, donne ed uomini del nostro avvenire, è ottima iniziativa, dotata d’una forte potenzialità, che, se, da un lato, rallegrerà i nostri piccoli, dall’altro, avrà sicuramente un grande futuro, info@czeventi.it.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!