AGEC – Azienda Gestione Edifici Comunali, Verona, si presenta.

di admin
Per la prima volta, una visione completa di un’importante istituzione veronese, attiva dal lontano 1910.

Come indica la denominazione, per esteso, AGEC – Azienda Gestione Edifici Comunali, Verona, amministra un forte complesso d’immobili di proprietà  del Comune di Verona, per un totale di 6500 unità, delle quali, 4000 abitative, da destinare a cittadini in istato di necessità. In tale quadro, AGEC assegna, ogni anno, 100 immobili, a canone convenzionato, e 120 a famiglie, facenti parte delle graduatorie dell’Edilizia Residenziale pubblica. Chiaro è, quindi, il grande compito di AGEC, che non solo assegna alloggi, ma ne cura la manutenzione e presta massima attenzione ad evitare qualsiasi violazione  della legge. In tal senso, per 410 alloggi sono in progetto lavori di radicale qualificazione, nel quadro del Piano Nazionale per la per la Città, rendendoli più sicuri, di ridotto impatto ambientale e, al tempo, più economici. Nel 2018, l’Azienda ha eseguito più di 5000 operazioni di manutenzione, con una spesa di oltre 2.000.000 di euro, con un 25% in più di esborso, rispetto al 2017. Interventi già avviati, permetteranno di disporre, in breve, di altri 19 alloggi. Nel 2019, 300 alloggi, oggi sfitti e bisognosi di messa a norma, potranno venire riassegnati. Per fare fronte a tali impegni, AGEC rafforzerà l’Ufficio Tecnico, per l’Area Immobiliare, anche con l’assunzione di nuovi dipendenti, con contratto d’apprendistato. Come cennato, verranno realizzate attività di controllo, per far fronte all’occupazione abusiva e, più in generale, a qualsiasi violazione di legge. Grazie ad un monitoraggio scrupoloso e costante, da parte di AGEC, alle tempestive segnalazioni dei cittadini e alla cooperazione delle Forze dell’Ordine, nel 2018, sono state possibili 30 esecuzioni di sfratto e di decadenza e 45 interventi, svolti con la Polizia Municipale: attualmente, infatti, non vi sono immobili occupati abusivamente. Dati, dunque, importanti – grande patrimonio da amministrare e intenso, impegnativo lavoro, per tenerlo positivamente in vita, nell’interesse di Verona e della sua cittadinanza – esposti dall’ing. Roberto Niccolai, presidente dell’AGEC stessa, il quale ha ampliato il panorama informativo dell’attività dell’Ente immobiliare veronese, nell’apposita conferenza del 19 dicembre 2018, segnalando, ancora, con massima precisione, i seguenti ulteriori dati, che permettono una visione dettagliata della complessità amministrativa di AGEC: – In fatto di manutenzione e spesa: l’Azienda sta profondendo un impegno sempre crescente, per la manutenzione continua di 4000 alloggi e 2600 altre unità. I dati di quest’anno, relativi alle spese, per questo tipo di interventi, mostrano un incremento del 25%, rispetto al 2017, con un impegno economico di 2,8 milioni di euro, nel 2018, e una previsione di 3,5 milioni, per il prossimo anno. Inoltre, nel 2019, anche l’organico dell’Ufficio Tecnico dell’Area Immobiliare sarà incrementato, con l’assunzione di otto giovani apprendisti, sei tecnici (ingegneri e architetti) e due amministrativi; – Circa la possibilità di fare fronte alla domanda d’alloggi: ricordiamo che ci troviamo di fronte a una situazione di edilizia popolare sostanzialmente bloccata, considerando anche la vetustà degli edifici gestiti da AGEC: il 40% ha 60 anni (114 edifici), il 21% ha 90 anni (60 edifici), il 28% ha più di 90 anni (80 edifici) e solo l’11% ha 30 anni (33 edifici). L’unica novità recente sono i 32 alloggi del cantiere Passalacqua, che saranno assegnati, nel 2019, e destinati alle emergenze abitative. Dobbiamo affrontare una domanda crescente di alloggi, che AGEC, da sola, non riesce a evadere, se non con l’avvicendamento delle assegnazioni, a seguito di rilascio e riatto degli alloggi stessi; – Per quanto concerne l’occupazione abusiva di alloggi: a nostro favore, ha giocato e gioca tuttora, un continuo presidio della legalità, che ci rende, forse, gli unici in Italia a poter dichiarare un tasso di occupazione abusiva, pari a zero. Questo è il dato attuale, ma, ogni giorno, dobbiamo contrastare nuovi episodi e, grazie alla continua e proficua collaborazione con la Polizia Municipale, che non mi stanco di ringraziare, siamo in grado di mantenere questo primato. All’inizio di questo scritto, scrivemmo, fra l’altro “per la prima volta”… Ci complimentiamo con l’Amministrazione di AGEC, Verona, per i dati, sopra riportati – importanti, impegnativi ed interessanti, per chi, per senso civico, ama conoscere l’andamento delle cose, nella propria città – dati, che, appunto, per la prima volta, sono stati dettagliatamente portati a conoscenza del pubblico, offrendo un quadro particolareggiato e riassuntivo del lavoro dell’Ente veronese.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!