Conferenza di fine anno 2017 del Sindaco e della Giunta del Comune di Verona.

di admin
Attenzione ad un sempre migliore sviluppo della città, realizzando il programma, proposto prima delle recenti elezioni.

Il sindaco, Federico Sboarina, e la sua Giunta intendono procedere con la realizzazione di quanto proposto nel periodo ante elezioni 2017, con massimo rispetto del programma e dando allo stesso massima realizzazione. Un modo di procedere pensato e condiviso, ha segnalato il Sindaco, ben prima dell’andata alle urne ed ora chiodo fermo, che si lascerà svellere, solo a programma realizzato, nonché modo d’azione, cui si guarda, con attenzione, in molte amministrazioni italiane. Consente tale positiva situazione una Verona solida e in salute e l’ottimo rapporto umano fra cittadini e politica. Il sindaco Sboarina si è soffermato, quindi, sui problemi più evidenti del momento, pur tenendo porta aperta a qualsiasi altro chiarimento. Quanto all’Arsenale, che, una volta fatto rivivere, dovrà essere nuovo polmone per Verona, si provvederà nel brevissimo tempo, anche per corrispondere alla sensibilità cittadina, che ha fatto pervenire alla Commissione competente ben sessanta progetti; in tema di Fondazione Arena di Verona, il mondo economico veronese risponde attentamente, credendo nella nuova visione di conduzione e rendendosi disponibile; circa i centri commerciali, essi vanno considerati nel più ampio quadro, d’un positivo sviluppo della città; grande è e sarà l’attenzione alla famiglia, specie quella in difficoltà, e alle strade, che sono pure al centro del programma citato, come lo è la sicurezza, strettamente coordinata con Prefettura e Forze dell’Ordine. Se vivace sviluppo ha il settore Cultura, fortemente seguito e sostenuto e che vede un abbondante fiorire di manifestazioni e di eventi, che animano la città, si lavora molto proficuamente in fatto di relazioni internazionali, tanto che, per esempio, la Cina ha ufficialmente chiesto un rafforzamento di rapporti, aventi come punto di partenza contatti diretti fra una città cinese e Verona, improntati all’importante leggenda di Giulietta; in fatto di turismo, i risultati si vedono: piazze e vie affollate, oggi, attraverso i Mercatini di Natale, molto accortamente, quest’anno, allocati anche su un frequentatissimo Lungadige San Giorgio e su Castel San Pietro, allo scopo di decongestionare il centro storico, con positivo riscontro…
Fatti, che dimostrano la ferma volontà di evitare gli slogan e di dare vita a risultati, lavorando costruttivamente ed entro tempi prefissati, mirando a dare alla Città un’anima, con passione e nuove strategie, in collaborazione con le varie categorie economiche e creando costante crescita e facendo in modo che i veronesi si sentano orgogliosi d’essere veronesi.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!