“Il ciclo dei mesi nella civiltà contadina”

di admin
Un importante volume, tutto agricolo, che sarà presentato, domenica 17 dicembre 2017, a Concamarise, Verona, a cura della Confraternita dei Nostalgici del Tabàr.

La campagna e l’agricoltura devono essere fatti conoscere, onde si sappia che, senza il rispetto del suolo e della natura e senza la laboriosità dell’agricoltore, su tale suolo, tutto ciò, di cui disponiamo e offerto dal progresso, non servirebbe a nulla. La campagna è “vita”, dice sempre mio fratello Paolo, e, come tale, essa merita massima attenzione e conoscenza. Ogni studio ed ogni lavoro, quindi, che prenda in considerazione e dia diffusione a detto importante assunto, è, quindi, massimamente benvenuto. E va lodata la Confraternita dei Nostalgici del Tabàr, Concamarise, guidata dall’attivo presidente Fabrizio Lonardi, che mira a dare ampia diffusione al volume dal titolo “Il ciclo dei mesi nella civiltà contadina”, redatto da Sara Prati e Giorgio Rinaldi. Libro, che come un lunario, descrive mese per mese, le attività legate al mondo contadino, facendo riscoprire consuetudini e riti, ormai dimenticati, e legati ai cicli della natura, alla religione ed alla superstizione, ma, anche filastrocche, fiabe antiche, leggende, feste, piatti tipici e pratiche magiche. Fanno da cornice al tutto – nell’opera in tema – i dialetti emiliano-romagnoli, che scandiscono i cicli lavorativi e familiari della vita rurale. L’opera sarà ufficialmente presentata dal presidente Lonardi, domenica 17 dicembre, alle ore 14,30, nell’ex Chiesa Antica dei Santi Lorenzo e Stefano, via Piazza, Concamarise, Verona. Avere una visione completa, dell’attività agricola, svolta durante tutti i mesi dell’anno, e delle sue consuetudini, di ieri e di oggi, significa potere rendersi conto di quanto impegno richieda la campagna e del perché tale impegno, senza limiti, vada altamente considerato. Collaborano alla buona riuscita dell’evento descritto la Pro Loco, Banca Veronese e Coldiretti, Concamarise.

Condividi ora!