L’evento “Settecento33” di Cantina di Soave, a Vinitaly 2017, e nel centro storico di Verona. Lo spumante incontra l’alta moda…

«Il nostro brand di spumanti Settecento33 – spiega Bruno Trentini Direttore Generale di Cantina di Soave – è stato reso celebre dalla versione charmat, lanciata ormai qualche anno fa e già diventata un’icona nel mondo delle bollicine. Quest’anno a Vinitaly presentiamo ufficialmente la versione Metodo Classico Riserva 36 mesi. Proprio durante Vinitaly – continua Trentini – il brand sarà protagonista di un progetto, organizzato in collaborazione con lo stilista di alta moda, Lorenzo Mossa, che ha creato una linea di abiti, rigorosamente realizzati a mano, ispirati allo spumante Settecento33».
Le diverse creazioni di Mossa possono considerarsi variazioni, su un unico tema, che le accomuna tutte. Le loro forme sembrano quasi scolpite nel taffetà di seta, che regala volumi scenografici, mentre l’organza, lavorata a rilievo, conferisce un tocco di grande leggerezza, che ricorda, nel movimento fluido, etereo, quasi ventilato, il dinamismo che è proprio delle brillanti bollicine. Abiti, dunque, che descrivono, o meglio, che interpretano, lo spumante, grazie a un sottile gioco di suggestioni e di rimandi, quasi fossero lo specchio, in cui si riflette la natura più autentica del grande Settecento33. L’evento lancio, molto articolato, di questa capsule collection, si divide tra la Fiera e il Fuori salone, in centro a Verona. Per tutta la durata di Vinitaly, quattro modelle sfileranno, indossando le descritte creazioni, gli abiti di Mossa – presente anche lo stilista – in una sorta di happening continuo e itinerante, con la creazione di set fotografici estemporanei, tra i padiglioni e gli stands, dando vita a uno shooting-evento, davvero originale. 
L’evento Settecento33 culmina e si conclude nel Fuori salone di Vinitaly, in centro a Verona. Martedì 11 aprile, infatti, a partire dalle 22.00, al Casa Mazzanti Caffè, Piazza delle Erbe, è in programma un evento esclusivo con dj set, modelle, abiti di alta moda e, ovviamente, le bollicine Settecento33, per rendere omaggio alla bellezza, alla passione, che spinge a creare, al made in Italy e, più in generale, a quello stile di vita, tutto italiano, che ci rende unici agli occhi del mondo.
Vino e moda, dunque, al Vinitaly 2017 e nello storico centro di Verona, per esaltare, al tempo, l’alta capacità di produzione d’ottime uve del territorio di Soave, di trasformarle sapientemente in vino e di felicemente creare una moda, che felicemente e idealmente si collega alla nobiltà delle brillanti bollicine.
Pierantonio Braggio

Condividi ora!