Coordinamento Comitati Carnevaleschi della provincia di Verona.

di admin
Presentato il Carnevale Veronese 2017. Importante il ruolo del volontariato.

Nella Sala Rossa, nella sede della Provincia di Verona, presente il presidente, Antonio Pastorello, il presidente del Coordinamento Comitati Carnevaleschi della provincia di Verona, Loretta Zaninelli, ha presentato il calendario delle attività del Coordinamento stesso, per il carnevale 2017. Tali attività sono patrocinate dalla Provincia di Verona e dai Comuni ospitanti i singoli eventi. Il calendario delle degli stessi, per il Carnevale 2017, sarà aperto ufficialmente venerdì 6 gennaio alle ore 10,30 in Piazza Bra, Verona, con la tradizionale presentazione delle maschere di Verona e provincia. Nel corso dei mesi successivi. si alterneranno i tipici appuntamenti del Carnevale veronese, tra cui le elezioni e le investiture delle maschere, le sfilate con la presenza di maschere provenienti non solo dalla provincia di Verona e dei carri allegorici, gli incontri conviviali e gastronomici. La nuova stagione carnevalesca 2017, che si aprirà con la cena a scopo benefico del 14/01/2017, vedrà susseguirsi 72 sfilate.
La citata cena benefica annuale del Coordinamento Comitati Carnevaleschi si terrà al Ristorante “Al Frassino” di Peschiera del Garda, dalle ore 20,00, preceduta da una Santa Messa alle ore 19,00. L’invito a partecipare è rivolto a tutti i comitati del carnevale, alle famiglie, agli amici e a quanti vogliono bene al mondo del Carnevale veronese, che è basato sullo statuto, che recita: “L’associazione è no-profit e si propone di promuovere e sostenere iniziative culturali, sociali, educative e ricreative atte a favorire il superamento d’ogni tipo d’emarginazione rafforzando ed esaltando i valori di civile convivenza e solidarietà umana”. Anche per il 2017 il Coordinamento organizza il Trofeo per i carri allegorici, quinta edizione, che prevede la premiazione del carro più votato, in base alla somma dei punteggi assegnati dalle giurie territoriali. La segreteria, al termine delle sfilate, provvederà al controllo delle schede, in merito presentate, e alla sommatoria del punteggio per ogni singolo gruppo, stilando una classifica, attraverso quale verranno premiati tutti i carri allegorici partecipanti e consegnato il Trofeo – una scultura in legno raffigurante il simbolo del Coordinamento realizzata da un artista di Bovolone – al primo carro classificato. Fanno parte del Coordinamento circa 35 carri allegorici. Una delle importanti iniziative del Coordinamento, riguarda il concorso scolastico “La provincia ed il suo carnevale”, quest’anno dal titolo “Il quaderno del carnevale del mio paese, rione o città”. Il concorso, è dedicato alle classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Verona e provincia ed ha lo scopo di diffondere tra i bambini e gli adolescenti, in modo creativo e divertente, la conoscenza delle origini del carnevale veronese, contribuendo alla formazione di una solida identità culturale e allo sviluppo di un’adeguata consapevolezza delle tradizioni del nostro territorio. Per il Carnevale 2017, alle scuole che partecipano al concorso proponiamo di: inventare, dare il nome, disegnare e spiegare il significato di un volto di maschera particolare che “vorresti” vedere sfilare, nella sfilata del tuo paese, rione o città; elaborare una filastrocca in rima di 14 versi dal titolo: “Risate in compagnia del Carnevale”; disegnare un carro allegorico di carnevale, che possa trasmettere, in maniera simpatica. allegria, dal titolo: “Il Carnevale, che rallegra”. Dopo averlo disegnato, realizzarlo in mosaico di coriandoli e stelle filanti; immaginare e rappresentare la commenda (medaglione che porta al collo la maschera ufficiale del tuo paese, rione o città), personalizzandola come vorresti che fosse. Corredare il tutto con una breve descrizione, mettendone in risalto le caratteristiche e disegnandone il logo usando tre colori. Andando, quindi, alla ricerca di vecchie usanze e tradizioni popolari nel periodo del carnevale italiano, descriverne “particolarità e curiosità di vecchie tradizioni popolari del carnevale in almeno due regioni italiane”. Dopo il successo delle prime quattro edizioni, torna per il 5° anno consecutivo il concorso fotografico on-line “Fotografa il Carnevale Veronese”, dal titolo: I colori del Carnevale, che si svolgerà a partire dalla prima sfilata e fino all’ultima, aperto a tutti gli appassionati di fotografia. Il concorso intende promuovere e valorizzare la cultura del carnevale nei suoi diversi ambiti e premiare le migliori immagini atte a raccontare le emozioni in esse racchiuse. Fino al 12 settembre 2017, i partecipanti si potranno fare dei selfie o scattare delle foto durante le sfilate di carnevale e poi postarle sul canale social Facebook, usando l’hashtag #coordinamentocarnevale2017.
Le foto dovranno pervenire, per essere considerate valide per il concorso, entro il martedì successivo al fine settimana delle manifestazioni oggetto degli scatti e saranno scelte, dalla giuria, le migliori 5 che parteciperanno alla selezione finale del Concorso. Le 5 foto selezionate saranno pubblicate sul profilo Facebook: Coordinamento Comitati Carnevaleschi Provincia di Verona. Ogni fotografo potrà avere in finale un massimo di 3 foto. Nelle foto, per essere valide ai fini del concorso, dovrà comparire l’indirizzo e-mail ed il nome dell’autore partecipante. Una giuria selezionerà tra tutte le foto pervenute, selezionate settimanalmente, le più interessanti e tra queste sceglierà il primo, secondo e terzo premio, secondo criteri decisi dalla giuria stessa. La foto vincente sarà pubblicata sul pieghevole sfilate per l’ anno 2018. Presidente Coordinamento Comitati Carnevaleschi, Loretta Zaninelli: “Il nostro Coordinamento lavora tutto l’anno, per garantire un calendario di eventi ricco e vario, che sono molto lieta di presentare qui oggi. I diversi comitati partecipanti sono veri e propri ambasciatori del proprio Comune di appartenenza e delle sue più profonde tradizioni. L’invito che rivolgo, a nome di tutto il Coordinamento, a tutti gli abitanti dei territori toccati e non dalle manifestazioni carnevalesche, è quello di partecipare numerosi alla realtà del carnevale per riassaporare l’atmosfera di un evento così fortemente legato al nostro passato e alle nostre più genuine tradizioni popolari veronesi”. Il responsabile relazioni pubbliche del Coordinamento, Antonio Soffiati, ha sottolineato: “Il programma del carnevale veronese 2017 si migliora di anno in anno per la presenza di tantissime iniziative tra cui i tre diversi concorsi. Il Trofeo per i carri allegorici, manifestazione di origine popolare e il concorso scolastico, rinnovato quest’anno, nella formula e nel tema. Alle due iniziative ormai divenute storiche si affianca anche quest’anno – dopo il successo della prime quattro edizioni – il concorso ‘Fotografa il Carnevale Veronese’, dal titolo: "I colori del carnevale”, dedicato a tutti gli appassionati di fotografia”.
Le manifestazioni carnevalesche, promosse dal Coordinamento s’imperniano sulle maschere ufficiali d’ogni Comitato aderente, in un’ottica di tutela della cultura e delle rispettive tradizioni popolari e le iniziative in programma, sono realizzate da volontari. Ossia, da quelle persone, che, all’interno di ogni loro singola realtà paesana, organizzano non solo il carnevale, ma spesso sono anche coloro, che curano la polisportiva del paese, fanno la sagra, collaborano con la parrocchia, ecc. Persone da ringraziare e da valorizzare, perché oggi non è facile fare del volontariato, volontariato gratuito. Main sponsor è il Pastificio Avesani, Bussolengo, Verona: “La nostra azienda è, come ogni anno, vicina al carnevale veronese – ha evidenziato il direttore Remiglio Marchesini – e lo sostiene, con enorme piacere. Crediamo nell’importanza della promozione delle tradizioni locali e, per questo, continueremo ad accompagnare quest’importante iniziativa, anche in futuro. Buon carnevale a tutti”. Dinanzi al descritto, ampio e straordinario programma carnevalesco veronese, non resta che congratularsi per la passione e il grande impegno che il Coordinamento pone, per proporre a Verona e alla sua provincia una manifestazione che, iniziando, appunto in gennaio, trova continuità sino a giugno. Impegno e passione, che, da un lato, mirano a offrire allegria e serenità, in un tempo, in cui terribili notizie, continuamente trafiggono i cuori, e, dall’altro, a creare solidarietà, viva e sentita, che nasce dai cuori, di chi volontariamente offre il suo tempo, a favore del prossimo, creando allegria per le menti, ma, soprattutto per gli animi. Straordinario è, poi, rilevare tale importante azione, che ci indica quanto importante sia il volontariato, in ogni campo della vita locale e nazionale, volontariato, senza del quale, molte iniziative – di sempre grande solidarietà – sarebbero inimmaginabili.
Pierantonio Braggio

 

Condividi ora!