Cena dedicata al “Vecchio Capodanno russo”, il 13 gennaio 2017, presso la “Tavernetta di Casa Forte”, Verona, organizzata da Russkij Dom di Marina Kholodenova.

di admin
Con i fondi raccolti, si ospiteranno ragazzi da Voronež, da San Pietroburgo, da Bielorussia e Italia, che si esibiranno, nei costumi di provenienza, con musica e ballo, nella città scaligera.

Organizza il tutto Marina Kholodenova, presidente di Russkij Dom, Casa Russa, Verona, allo scopo di fare conoscere in Italia la sua terra, con le sue tradizioni, i suoi usi e i suoi costumi, attraverso diretti contatti, creando comprensione, amicizia e cultura. L’incontro, che avrà luogo la sera del 13 gennaio 2017, venerdì, alle ore 20,00, presso la Tavernetta di Casa Forte, via Longhena 1, Zona stadio, Verona, al costo di 35.-€ a persona – prenotazioni al 320 047 88 64 – permetterà di gustare piatti esclusivamente al pesce, visto che Marina, presidente-organizzatrice, è proveniente dall’isola di Sakhalin, dove il pesce è all’ordine del giorno, trovandosi la nota isola nel Pacifico, quale parte dell’Estremo Oriente russo. Durante il meeting sarà trattato il tema “Viaggio da San Pietroburgo a Mosca”, appunto, per informare i presenti sui diversi aspetti della terra russa. Ma, il convivio-convegno ha anche l’importante scopo di raccogliere fondi, per portare ed ospitare a Verona circa cinquanta ragazzi da Voronež, San Pietroburgo, Bielorussia ed Italia, compresi giovani studenti della veronese Accademia di Belle Arti, che stanno partecipando al “Concorso Internazionale di Musica e Costumi nella Tradizione Russa ed Europea”, organizzato da Russkij Dom. Tali giovani daranno prova della loro internazionalità e preparazione, esibendosi, nei costumi di provenienza e prodotti dagli stessi, con musiche e balli, nel salone delle feste del Circolo Ufficiali, Castelvecchio, Verona, il 23 febbraio, alle ore 16,30 – entrata gratuita, ad invito. Oltre alle cinque categorie di costumi: – storici, – di scena, – di folklore e ispirati alla letteratura russa, – di tradizione moderna e – in miniatura, non mancheranno costumi per Giulietta, in merito ai quali, sarà proclamato vincitore il costume, che aderisce maggiormente, con originalità ed eleganza, al carattere del personaggio, spaziando da creazioni storiche ad altre contemporanee, verona@russkijdom.com. Convivio al “Tavernetta”, come partecipazione all’esibizione presso il Circolo Ufficiali, sono motivo per meglio conoscere la Russia, la sua gente e la sua cultura, rafforzando l’amicizia e la comprensione fra popoli. Pierantonio Braggio

Condividi ora!