Premio Santa Eufemia, per la Promozione della Dignità Umana – XXII^ edizione 2016. Assegnato ex aequo all’Arma dei Carabinieri e alla Polizia di Stato.

di admin
Nel periodo, nel quale stiamo vivendo, in cui la dignità della persona minacciata e troppo spesso violata, l’opera delle Forze dell’Ordine, nello specifico l’Arma dei Carabinieri e la Polizia di Stato, per la loro funzione a difesa del cittadino, risponde pienamente agli ideali e alle finalità espressi dal “Premio S. Eufemia, per la promozione della…

Per questa ragione la Commissione del “Premio” all’unanimità ha deciso di dedicare la XXII^ edizione ex aequo all’arma dei Carabinieri e alla Polizia di Stato, con la seguente motivazione:
“oggi più che mai l’opera delle Forze dell’Ordine, è in larga parte impegnata nella difesa della dignità delle persone inermi di fronte alla violenza perpetrata dalla dilagante criminalità: proseguendo nel costante impegno di fedeltà nel rispetto delle finalità sancite sin dalla loro costituzione, come per l’Arma dei Carabinieri, nata nel 1814, espresse nel regio decreto, debitamente in termini aulici: “Per ricondurre, e assicurare viemaggiormente il buon ordine, e la pubblica tranquillità, non poco turbata a danno de’ buoni e fedeli Sudditi Nostri, abbiamo riconosciuto essere necessario di porre in esecuzione tutti que’ mezzi, che possono essere confacenti per iscoprire, e sottoporre al rigor delle Leggi i malviventi, e male intenzionati, e prevenire le perniciose conseguenze, che da soggetti di simil sorta, infesti sempre alla Società derivare ne possono a danno de’ privati, e dello Stato”.
Parimenti nello scritto che si riferisce alle finalità della Polizia di Stato, “Ci sono eventi che segnano in maniera spiacevole la vita di una persona o altri che addirittura possono sconvolgerla. Sono numerosissimi i casi in cui si chiama la Polizia perché si è vittima di un crimine, ma anche per ricevere soccorso, aiuto o semplicemente per avere una rassicurazione. Specialmente nelle grandi città le richieste di aiuto sono centinaia al giorno, perciò agli operatori che rispondono al telefono è richiesto un grande impegno, che, unito all’esperienza ed alla capacità di valutazione, sono fondamentali per interpretare le innumerevoli situazioni e gli stati emotivi delle persone che chiedono l’intervento delle Forze dell’Ordine”.Da questi assunti, si desume senza ombre di dubbio, che l’opera e gli intenti sia della Polizia di Stato che dell’Arma dei Carabinieri, rispondono pienamente alle finalità del “Premio S. Eufemia”. La premiazione (consegna della pergamena con il logo dell’Associazione Amici di S.Eufemia) avrà luogo domenica 18 dicembre, nella chiesa di S. Eufemia, al termine della Santa Messa delle ore 10, celebrata dal parroco, Don Roberto Defanti. Per ulteriori informazioni: gianto1937@gmail.com. L’Associazione Amici di Santa Eufemia ha la sua sede presso la Canonica di S. Eufemia, via F. Emilei, 32, 37121 Verona. Non possiamo che esprimere plauso per lo scopo morale e di riconoscenza, che anima il Premio Santa Eufemia, il quale, quest’anno, con la sua assegnazione alle Forze dell’Ordine, ha onorato giustamente due importanti categorie di cittadini, che, servendo fedelmente lo Stato e, spesso, non senza proprio sacrificio, sono al costante servizio dei cittadini. I quali, certamente e cordialmente, condividono, tutti, la saggia iniziativa.
Pierantonio Braggio


Condividi ora!