1967 – 2016: cinquant’anni di Vinitaly. L’evento internazionale coinvolgerà fortemente anche il centro di Verona, con diverse iniziative collaterali.

di admin
Con il suo Vinitaly, Salone a livello internazionale, Verona è il numero uno in fatto di promozione del vino, particolarmente italiano.

Un salone che compie cinquant’anni, essendo stato creato, nel 1967, da Angelo Betti, che aveva individuato nel vino, specie per la città scaligera, come poi è stato ed è, motivo di evoluzione economica e di animazione – ha evidenziato Claudio Danese, presidente di Veronafiere. Il primo Vinitaly, tenutosi nei giorni 22 e 23 settembre 1967, era sorto con la denominazione di “Giornate del Vino italiano”. La grandiosità dei numeri di Vinitaly parla da sola: 4500 produttori proporranno i loro vini, su una superficie coperta di 100.000 mq, nell’ambito della quale emergeranno anche il Salone delle Tecnologie vitivinicole, Enolitech, e il Salone dell’Olio d’Oliva, nel più grande quadro di Sol&Agrifood – ha segnalato Giovanni Mantovani, direttore generale dell’Ente fieristico veronese. Il quale gode dell’incoming da ben 140 Paesi del mondo di delegazioni ufficiali ed operatori professionali, che intendono prendere contatti con aziende, cantine italiane ed estere, collettive regionali e consorzi, creando sempre più attenzione nel globo per il made in Italy. Oltre 160.000 visitatori si prevedono, mentre sarà in fiera, quest’anno, per la prima volta, anche la Cina, oltre a Argentina, Arzebaijan, Australia, Francia, Georgia, Israele, Portogallo, Regno Unito, Romania, Serbia, Spagna (con 18 cantine), Slovenia e Svizzera e altri. Nato quando non c’era ancora nel mondo una fiera business per il vino, Vinitaly s’è caratterizzato per avere mantenuto, in cinquant’anni, la leadership internazionale, grazie alla sua capacità d’ispirare e di supportare la crescita commerciale delle cantine italiane, contribuendo alla creazione d’un  mercato enologico internazionale, ampio aperto e competitivo… Quanto al centro-città, non mancheranno: BIOLOGIC, presso l’Arsenale, nei giorni 8-11 aprile, con degustazioni di vino biologico e biodinamico & foodtruck gourmet,www.bio-logic.it; Arte e Sapori del Territorio Fuori Fiera, con otto percorsi-degustazione in città,office@fuori-fiera.com, e Vinitaly and the City-La magia del fuori salone, nel cuore di Verona – Piazza dei Signori, Cortile Mercato Vecchio, Torre dei Lamberti, Arsenale e Piazza Bra,www.vinitalyandthecity.com.
Pierantonio Braggio

    

Condividi ora!