Peschiera del Garda: antichi giochi della Festa dell’Ospite nel Canale di Mezzo

di admin
1 agosto CICLOTUFFO 2 agosto PALO DELLA CUCCAGNA

Il Comune di Peschiera del Garda presenta per il secondo anno consecutivo la riedizione del CICLOTUFFO e del PALO DELLA CUCCAGNA sul Canale di Mezzo.  L’organizzazione tecnica della gara è cura dell’’Associazione “Zughi nel Canal” presieduta da Dino Zecchini. Un weekend interamente dedicato agli antichi giochi che tradizionalmente si tenevano nelle acque del centro storico della cittadina benacense: il cosiddetto “Ciclotuffo” e “Il Palo della Cuccagna” che erano stati sospesi per tanti anni e divenuti ormai leggenda ma fortemente rivalutati e riproposti dall’anno scorso dall’amministrazione Gaiulli.

Le due singolari discipline che hanno divertito diverse generazioni di arilicensi, avranno luogo rispettivamente nelle giornate di sabato 1 e domenica 2 agosto 2015, a partire dalle ore 20.30, nell’antico canale acqueo prospiciente il “Padiglione Ufficiali”, tra Ponte San Giovanni e il Bastione dei Voltoni, denominato “Canale di Mezzo”.
Il ciclotuffo è una sfida fra atleti locali che, a bordo di robuste biciclette da fuoristrada, si lanciano, dopo una forte rincorsa, su un trampolino di lancio edificato per l’occasione, tuffandosi in acqua dopo uno scenografico volo acrobatico. Vince chi opera l’evoluzione coreograficamente e atleticamente più significativa. L’albero della cuccagna è invece un lungo palo posto orizzontalmente sull’acqua e ben spalmato di innocuo quanto scivoloso grasso animale. L’abilità sta nel percorrerlo per tutta la sua lunghezza, evitando le insidie della sostanza unguente. Vince colui che riesce a raggiungere la sua estremità.

Quest’anno una curiosa novità riguarderà la disciplina del ciclotuffo: l’inserimento del “Trofeo Oblivion”, ispirato alle nuove montagne russe a caduta verticale di Gardaland. Oltre alle normali valutazioni della giuria che considerano l’abilità del gesto atletico, sarà premiato il ciclista-tuffatore che si spingerà più in alto nel corso della sua evoluzione. Per poter rilevare al meglio questa nuova sfaccettatura, il parco divertimenti ha messo in campo un inedito supporto tecnico: l’area verrà monitorata da un sistema di sofisticate telecamere collegate a una regia televisiva, dotata di un computer grafico di tipo slow-motion, in grado di riproporre avvincenti “replay” come nelle gare di Formula 1. Sarà così possibile seguire ogni singolo atleta, evidenziato da grafica personalizzata e “zoommata” mirata sul tuffo, a tutto vantaggio della giuria ufficiale. La sfida ciclistica avrà quindi un taglio squisitamente televisivo e godrà di un commento giornalistico supportato da grafiche e replay, per la gioia e il divertimento dei turisti presenti sul luogo. Le fasi migliori della competizione saranno successivamente pubblicate sui social media. Nell’area dell’evento sarà installato un maxi schermo a led di ultima generazione, in grado di funzionare anche in condizioni di massima luce diurna, per permettere a tutti gli spettatori di seguire la serata anche se distanti dalla pista di lancio.

Durante la gara, verrà premiato anche il tuffo più “divertente”: colui che si esibirà – anche involontariamente – nell’evoluzione che sarà definita la più “strappa-risate” per il pubblico, riceverà il nuovo trofeo “Bevande Verona”. Alle premiazioni finali, per la gioia dei più piccoli, sarà presente Prezzemolo, la Mascotte di Gardaland, che consegnerà il “Trofeo Oblivion” all’atleta vincitore

Condividi ora!