SABATO 27 GIUGNO CON CARLIN PETRINI CIBO E CULTURA SI INCONTRANO A VILLA GIUSTI SUMAN – ZUGLIANO (VI)

di admin
Un'occasione unica per ascoltare nell'anno di EXPO, il cui tema è la sostenibilità "alimentare" declinata in tutte le sue forme, il fondatore di Slow Food Per Petrini il Veneto ha un patrimonio artistico e architettonico unico e una ricchissima varietà di produzioni agroalimentari di qualità, ed è giusto celebrare questo patrimonio senza darlo per scontato

Verona, 23 giugno 2015

Dopo le zanzare Cruciani e Parenzo Sorsi d’Autore ospita per la seconda serata del cartellone il fondatore di Slow Food Carlo Petrini, personalità unica che parlerà di cibo e cultura, intervistato dalle ore 21:00 da Luca Telese, davanti alla platea di Villa Giusti Suman a Zugliano (VI).

L’incontro con Petrini – inserito dal Time Magazine tra gli "eroi del nostro tempo" nella categoria "Innovator" – rappresenta un’occasione irripetibile, nell’anno di EXPO, per approfondire il rapporto tra cibo e cultura. Dal 1986, anno di fondazione di Arcigola primo embrione di Slow Food, Petrini si batte per la difesa della biodiversità e dei diritti dei popoli alla sovranità alimentare, contro l’omologazione dei sapori, l’agricoltura massiva, le manipolazioni genetiche.

E in questo senso non sono mancate, anche recentemente, le critiche di Petrini all’esposizione universale, dove Slow Food è comunque presente con un importante padiglione. Expo " non può ridursi solo in una fantasmagorica, straordinaria impresa estetica ma deve avere contenuti" ha dichiarato l’ideatore di Terra Madre lo scorso 19 maggio proprio durante un convegno ad EXPO. L’idea originale è stata "ridotta con cattivo gusto, facendo intendere che non aveva appeal per attirare le persone: hanno scelto un’ipotesi diversa, hanno perso grande opportunità di fare cultura e di trasmetterla". Sarà dunque ancora più interessante, alla luce di queste recenti dichiarazioni, ascoltare Petrini, uomo che non ha mai nascoso le proprie posizioni, spesso radicali, divenute oggi battaglie necessarie sostenute da un’ampia parte di opinione pubblica.

“Sono felice di partecipare a questa iniziativa – ha dichiarato Petrini – perché credo che imparare a conoscere il nostro patrimonio culturale ci insegni anche a prendercene cura, e che riconoscere nelle proprie eccellenze gastronomiche un elemento identitario sia fondamentale per valorizzare e custodire il territorio e per vivere in armonia con le comunità che lo abitano. È proprio partendo dalla conoscenza delle nostre radici che possiamo aprirci al mondo in maniera davvero solidale.  Il Veneto ha un patrimonio artistico e architettonico unico e una ricchissima varietà di produzioni agroalimentari di qualità, ed è giusto celebrare questo patrimonio senza darlo per scontato, per ricordarci che sono le nostre scelte quotidiane a plasmare l’ambiente in cui viviamo.”

La giornata di sabato si aprirà alle ore 18:30 con la degustazione guidata da Marco Visentin, coordinatore didattico AIS Veneto, dedicata al Durello Monti Lessini DOC spumante Ventus e al Durello Monti Lessini Spumante riserva dell’Azienda Agricola Sacramundi. La degustazione sarà completata dalla presentazione di alcuni prodotti gastronomici di Consorzio di tutela del formaggio Asiago, Crich e Salumi De Stefani. Per informazioni e prenotazioni: Fondazione Aida tel. 045 8001471 / 045 595284, info@sorsidautore.it. Durante la serata saranno invece offerti in degustazione libera il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Extra di Angelo Bortolin, il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG Extra Dry di Ciodet e il Valpolicella DOC Superiore 2013 Castelforte delle Cantine Riondo.

La serata proseguirà alle ore 19:30 con la visita guidata di Villa Giusti Suman. La Villa, a Zugliano, è un edificio storico di alto valore architettonico ed artistico che lega la sua fama alla presenza di una facciata riccamente lavorata e di un interessante ciclo di affreschi nel piano nobile. Situato sulle pendici delle vicine colline, l’intero complesso domina la valle sottostante mostrandosi ancora oggi alla pianura con le sue imponenti dimensioni. L’attuale edifìcio è in realtà il risultato di successive aggregazioni ed ampliamenti di una struttura preesistente, la cui costruzione, risalente probabilmente al ‘400 per volontà dei nobili Zoiano, si risolse con un intervento risolutivo nel corso del XVII secolo. La visita è libera e gratuita, per informazioni può essere contattato il comune di Zugliano, tel. 0445 330140, cultura@comune.zugliano.vi.it.  

Continua infine il concorso social “Racconta il profumo della vigna". I partecipanti ai Walk&Wine, ma non solo, sono invitati a raccontare il profumo della vigna in un breve scritto inviandolo sulla pagina Facebook ufficiale di Sorsi d’autore (link: https://www.facebook.com/sorsidautore ). I migliori testi saranno scelti da una giuria che comprende il perfume designer Nicola Pozzani, il cui laboratorio su “Vino e profumo” si terrà per la prima volta, in Italia, il 12 luglio a Villa Farsetti a Santa Maria di Sala (VE). I tre migliori racconti saranno invitati all’ultimo appuntamento di Sorsi Lab il 26 settembre a Villa Venier Contarini di Mira (VE) e il migliore riceverà in premio un regalo profumato scelto da Nicola Pozzani.

Condividi ora!