Divino come problema filosofico

di admin
Il Centro Studi del Fenomeno Religioso della Fondazione Campostrini, nell’anno 2015, intende dedicare i percorsi di ricerca in Filosofia della Religione al sacro, al male e alla testimonianza, da febbraio durante quattro giornate di studio mensili e un convegno finale, seguiti da tre giovani ricercatori.

Il Centro Studi del Fenomeno Religioso della Fondazione Campostrini, nell’anno 2015, intende dedicare i percorsi di ricerca al Divino come problema filosofico in quattro giornate di studio mensili più un convegno finale a ingresso libero in Filosofia della Religione, coordinati da Damiano Bondi, ricercatore della fondazione in via Santa Maria in Organo, 2. I ricercatori coinvolti quest’anno sono Sergio Berardini, Sofia Vescovelli e Fabrizio Renzi che saranno a loro volta seguiti dai ricercatori del 2014. Un filo che vuole unire nuove generazioni di ricercatori in una continua produzione di materiali utili al pubblico veronese e non solo.

Saranno indagati da mercoledì 18 febbraio dalle 8.30 alle 18.30, data del primo seminario mensile, tre aspetti fondamentali del vissuto religioso: il sacro in quanto mistero soggiacente anche alla sua stessa manifestazione; il male come esperienza di una finitudine inalienabile che ci costituisce come uomini di fronte ad un Dio non coercitivo; la testimonianza come dimensione essenziale della vita sociale in quanto istituente una relazione, e dunque aperta alla possibilità di pervenire anche alla conoscenza della verità della fede religiosa in quanto traditum fiduciale.

I percorsi di ricerca vedranno impegnati in prima persona tre giovani studiosi italiani, ognuno su un tema specifico, seguiti ognuno da un tutor che abbia già condotto una ricerca presso la Fondazione Campostrini. Ai singoli incontri e al convegno finale parteciperanno in veste di relatori anche altri professori, studiosi e personalità di chiara fama del mondo dell’accademia e della ricerca scientifica. I ricercatori, i tutor e i progetti sono i seguenti: Sergio Fabio Berardini su Dialettica del sacro tra presenza e negazione (tutor Stefano Santasilia); Fabrizio Renzi su La testimonianza della rivelazione cristiana (tutor Elisa Grimi); Sofia Vescovelli su L’esperienza del male: negazione o conoscenza di Dio? (tutor Daniele Bertini).

Il primo seminario si svolge mercoledì 18 febbraio dalle 8.30 alle 18.30 con la seguente scaletta:

“L’uomo, il sacro e la ierofania”, a cura di Sergio Berardini;
“La teodicea nel pensiero di John Hick”, a cura di Sofia Vescovelli;
“La particolare forma di razionalità che spetta alla fede”, a cura di Fabrizio Renzi.
I progetti di ricerca sono coordinati da Damiano Bondi, e seguiranno il seguente calendario: 8 aprile, 13 maggio, 30 settembre, sempre dalle 8.30 alle 18.00.

Condividi ora!