La salute comincia dalla spesa

di admin
E' partita a Bologna all'Ipercoop Centro Nova il 3 luglio la prima giornata della Salute con la frutta e la verdura. Una iniziativa finanziata da 12 imprese leader italiane del settore, per promuovere i consumi di frutta e verdura.

Il Professor Andrea Stella Direttore della Chirurgia Vascolare dell’Università di Bologna ha presentato, in una breve conferenza, le più recenti conoscenze sull’importanza dello stile di vita sano per mantenersi a lungo in forma e in salute.

E naturalmente lo stile di vita sano mette in primo piano il consumo di frutta e verdura con la raccomandazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità di arrivare a 500 g di consumo al giorno totali.

“Abbiamo accolto con molto interesse – dichiara il Prof Andrea Stella – la proposta del Progetto Ortofrutta d’Italia di mettere a fuoco le più recenti conoscenze sull’importanza del consumo di frutta e verdura per prevenire le malattie cardiovascolari. Siamo di fronte – prosegue il Prof. Stella – ad un rischio pandemico per il diabete con 3,3 milioni di malati in Italia, ai quali si deve aggiungere almeno 1 milione di persone che hanno il diabete e non sanno di averlo; diabete, scarsa attività fisica e non corrette abitudini alimentari sono responsabili della diffusione nella popolazione delle malattie cardiovascolari che ogni anno uccidono nel mondo oltre 17 milioni di persone (dati WHO); oltre a ciò occorre considerare i costi sociali ed economici per la cura delle malattie cardiovascolari che sono elevatissimi; pertanto la prevenzione rappresenta un’arma fondamentale e nella prevenzione il consumo di frutta e di verdura giocano un ruolo molto più importante di quanto si credeva in passato.

I più recenti studi della nutrigenomica, ad esempio, evidenziano come un dato regime alimentare possa modulare il comportamento del DNA e quindi la funzione delle cellule; ciò dà una evidenza diretta dell’impatto che l’alimentazione può avere sulla insorgenza di malattie.

Per dirla con il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach, “L’uomo è ciò che mangia”

Condividi ora!