Energia, oggi e domani.

di admin
Convegno sul tema Recepimento della direttiva europea, tecnologia e finanza; non più un kilowatt sprecato, non più un euro perduto.

Non si tratta, in vero, d’un tema nuovo, perché anche quando di risparmio d’energia di ogni tipo, poco si parlava, specie dal punto di vista ecologico, v’era pur sempre il problema del costo. Oggi, tuttavia, la voce “energia” è e deve essere primariamente all’ordine del giorno, in quanto il suo consumo crea costi pesanti ad ogni attività, costi che ricadono sul prodotto, il quale, in tal modo, sul mercato internazionale, perde in competitività, nonostante la sua alta qualità. Ciò vale particolarmente per l’Italia, dove il costo dell’energia è fra i maggiori d’Europa. A tali considerazioni, s’aggiunge quella, pure importantissima, mirante ad evitare l’inquinamento.
In tale quadro, s’è tenuto, il 24 giugno 2014, presso Confindustria, Verona, un convegno ad hoc, riguardante non solo l’energia, il suo costo e, quindi, il suo impiego misurato, ma anche il recepimento della direttiva europea in materia, che invita anche al rispetto dell’ambiente e, quindi, alla minore produzione possibile di anidride carbonica. Organizzato lodevolmente da ENERGIAMEDIA, Milano, www.industriaenergia.it, il convegno ha toccato un importante complesso di elementi, dall’evoluzione tecnologica in corso allo storage elettrico per edifici. In particolare, i seguenti sono i titoli dei temi trattati: Efficienza energetica e penetrazione delle FER, nel quadro della tendenza a lungo termine dei sistemi economico-produttivi (G.B. Zorzoli, portavoce FREE); Direttiva 27 e Programma energetico ambientale regionale (Mauro Brolis, Regione Lombardia); Sistemi efficienti d’utenza – Stato dell’arte e prospettive (Federico Luiso, AEEGSI); Fattori critici per lo sviluppo d’interventi d’efficienza energetica, attraverso ESCO (Emilio Sani, Studio legale Macchi di Cellere Gangemi); Nuova metodologia a supporto dei processi di ES nella PA (Daniele Pulcini, Università La Sapienza, Roma); sono intervenuti, inoltre, Piergabriele Andreoli dell’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo sostenibile di Modena, ed Enrico Giglioli di Acea Energia. Gli altri temi: Il sostegno finanziario agli investimenti in efficienza energetica (Giuseppe Dasti, Mediocredito Italiano); Efficienza energetica: il ruolo di Cassa Conguaglio per il Settore elettrico (Giuseppe Tribuzi, Cassa Conguaglio per il Settore elettrico); La Finanza al servizio dell’efficienza energetica (Andrea Belforti, Innovatio); Misura della prestazione energetica (Gaetano Moschetto, Cheonix); Key Energy White Evolution: Efficienza energetica per l’industria ed il terziario (Barbara Padovan, Key Energy); Modelli di business legati al mercato dei TEE (Fabrizio Gasbarri, Enel Distribuzione); Sistemi di storage elettrico, per edifici ad elevata autosufficienza energetica (Marco Pigni, Fiamm).
Ascoltare, approfondire ed apprendere, in un convegno che focalizzi determinati settori ed elementi, contribuisce a scelte meditate, cui si deve fare fronte, nel quadro d’una pressante e rapidissima evoluzione di ogni settore della vita economica. Ed oggi, in particolare, in quello energetico.

Condividi ora!