LAVORI PUBBLICI: INAUGURATA TORRE SUD-EST DEL MUSEO DI CASTELVECCHIO AL TERMINE DEI LAVORI DI RESTAURO

di admin
E’ stata inaugurata oggi al termine dei lavori di restauro, alla presenza del Sindaco Flavio Tosi, la torre sud- est del Museo di Castelvecchio, che ospita la sede veronese dell’Archivio Carlo Scarpa composto da oltre 2 mila disegni e materiali documentari del maestro veneziano.

Erano presenti l’assessore ai Lavori pubblici Stefano Casali, la direttrice dei Musei civici cittadini Paola Marini e Valentina Galan della Direzione Attività Culturali e Spettacolo della Regione Veneto. L’importo complessivo dell’intervento di restauro, iniziato nell’agosto 2011, ammonta a 656. 600 euro, di cui 352 mila finanziati dalla Regione Veneto in base alla Legge regionale “Per la valorizzazione dell’opera di Carlo Scarpa”. “Un intervento di altissimo livello – ha detto il Sindaco – che si inserisce nel più complessivo progetto di restauro di tutto il compendio di Castelvecchio. Ringrazio i numerosi soggetti del sistema Verona che, insieme alla Regione, hanno collaborato per questo importante risultato. Sarà compito dell’Amministrazione comunale e delle istituzioni preposte – ha aggiunto Tosi – valorizzare e promuovere questo sito, che arricchisce l’offerta culturale cittadina, a vantaggio anche del turismo e dell’indotto ad esso legato”. “Si tratta di un recupero importante – afferma Casali – conseguito nell’ambito delle attività del Comitato Paritetico Stato- Regione Veneto per la conoscenza e la valorizzazione dell’opera di Carlo Scarpa”. Tra gli interventi di futura realizzazione nel ‘cantiere’ di Castelvecchio, l’assessore ha ricordato l’adeguamento della Biblioteca e il recupero della Torre del Mastio. Il recupero della torre sud est, alta 27 metri e costituita da cinque piani, ha comportato il consolidamento strutturale dei solai e delle murature, la pulizia e il rinforzo dei parametri murari esterni, la realizzazione di nuove scale in acciaio – sul modello di quelle già installate nella torre di nord-est- il rifacimento della copertura, il rinforzo dei solai, il rifacimento degli intonaci interni, la pulizia e la manutenzione conservativa delle decorazioni novecentesche esistenti, il restauro della scala lignea alla quota di sala Boggian, la realizzazione di nuove botole di chiusura a tutti i piani e la posa di nuovi serramenti dove non presenti, come al quarto piano. Tutti gli spazi della torre sono stati dotati di impianti adeguati alle destinazioni d’uso e conformi alle norme vigenti. La riqualificazione della torre su-est fa seguito al restauro della torre di nord-est nel 1996, di quella dell’Orologio con i camminamenti e il giardino pensile nel 2007, la messa a norma del museo sempre nel 2007 e la nuova scala di sicurezza nel 2011.

Condividi ora!