INCARICO AD ENRICO LETTA: SINDACO TOSI

di admin
Nella scelta di affidare l’incarico ad Enrico Letta, sicuramente ha influito anche la posizione della Lega di netta contrarietà all’incarico a Giuliano Amato quale possibile premier; una posizione che ha concorso a determinare la saggia scelta del presidente Napolitano che, tra le due possibili candidature ventilate, ha saputo scegliere una mediazione positiva.

Enrico Letta rappresenta una figura giovane, di cambiamento rispetto al passato, diversamente da Amato, che non solo rappresenta a pieno titolo il passato, ma è anche una figura non gradita agli italiani per alcune scelte effettuate durante il suo primo Governo. Credo invece che con Enrico Letta ci sarà la possibilità di confrontarsi e provare a vedere se vi sono i punti di convergenza che la Lega si aspetta per poter appoggiare un Governo: la riduzione della spesa e del debito pubblico, la riduzione della burocrazia e, soprattutto, la riduzione della pressione fiscale sulle famiglie e sulle imprese, e l’avvio di una riforma federale. Si tratta di misure indispensabili per determinare la crescita economica e fare in modo che tutte le Regioni possano trattenere sul loro territorio una maggiore quantità di risorse rispetto ad oggi, evitando il perpetuarsi di situazioni inammissibili per le quali i comuni virtuosi non possono spendere e si vedono sottrarre risorse da uno Stato centrale che spesso le spreca. Se su questi punti il programma e l’azione di Letta convergerà con le posizioni della Lega e della maggioranza degli italiani, sarà possibile trovare un confronto positivo.

Condividi ora!