ANTIRICICLAGGIO. OBBLIGHI DEI PROFESSIONISTI, INTERMEDIARI E ALTRI SOGGETTI. IV EDIZIONE

di admin
Autori: Saverio Capolupo, Michele Carbone, Gaspare Sturzo, Sergio Maria Battaglia Editore: Ipsoa - Gruppo WKI Pagine: 650 Anno: novembre 2012 Codice: 142079 Codice ISBN: 978-88-217-4065-7 Prezzo di copertina: 65,00 Euro Prezzo archimagazine (sconto del 10%): 58,50 Euro

Il successo delle precedenti edizioni e la sempre maggiore importanza che il tema riveste per tutti i soggetti del mondo professionale, commercialisti, avvocati, notai, revisori legali dei conti, ma anche per aziende, banche, società finanziarie e fiduciarie, assicurazioni, che a vario titolo devono necessariamente confrontarsi con le disposizioni di prevenzione e lotta al fenomeno del riciclaggio, hanno portato a questa quarta edizione, che è stata scritta basandosi su tre principi guida.
Il primo ha tenuto conto delle numerose novità legislative e regolamentari in materia che si sono succedute nell’ultimo periodo (dalla previsione di più stringenti limiti alla circolazione del contante, con le deroghe per gli stranieri, al nuovo sistema dei pagamenti nella Pubblica Amministrazione, dal diverso obbligo di comunicazione delle infrazioni amministrative alle competenze degli organi deputati alla gestione dei contesti sanzionatori) sino alle numerose modifiche e integrazioni apportate con il recente D.Lgs. 19 settembre 2012, n. 169.
Si è poi notevolmente implementata la parte dedicata all’adeguata verifica della clientela, agli indicatori di anomalia della Banca d’Italia, del Ministro della giustizia e del Ministro dell’interno nonché agli schemi rappresentativi di comportamenti anomali elaborati dall’Unità di informazione finanziaria, e altrettanto è stato fatto in ordine agli strumenti di pagamento (denaro contante, assegni, titoli al portatore) allo scopo di rendere la Guida uno strumento davvero operativo e di organica consultazione per tutti gli addetti ai lavori.
L’ultimo ha suggerito di inserire, al termine di ciascun capitolo, tabelle e grafici che in forma sintetica completano ovvero espongono tematiche di interesse ivi affrontate.
Il volume, pertanto completamente rivisitato, costituisce più che mai uno strumento affidabile e indispensabile sia per coloro che sono già padroni della disciplina, e intendono aggiornarsi in modo rapido e completo, sia per chi si avvicina per la prima volta a tale materia e vuol disporre di un testo di agevole comprensione, che permette di conoscere in maniera scientifica il quadro giuridico di riferimento, sia internazionale che domestico, e gli aspetti di carattere sostanziale relativi agli adempimenti di professionisti, intermediari ed altri operatori economici.
STRUTTURA
Capitolo I – Il monitoraggio dei flussi finanziari
Capitolo II – Misure di contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo internazionale
Capitolo III – Definizioni e principi generali autorità – organismi
Capitolo IV – Soggetti e obblighi di adeguata verifica della clientela
Sezione I – I soggetti destinatari degli obblighi
Sezione II – Obblighi di adeguata verifica
Sezione III – Obblighi semplificati di adeguata verifica
Sezione IV – Obblighi rafforzati di adeguata verifica
Sezione V – Esecuzione da parte di terzi
Capitolo V – Obblighi di registrazione
Capitolo VI – Obblighi di segnalazione
Capitolo VII – Gli indicatori di anomalia per l’individuazione delle operazioni sospette
Capitolo VIII – Modelli e schemi rappresentativi di comportamenti anomali
Capitolo IX – Misure ulteriori
Capitolo X – L’attivita’ ispettiva e l’utilizzo dei dati ai fini fiscali
Capitolo XI – I presidi antiriciclaggio
Capitolo XII – Gli illeciti penali e la confisca obbligatoria
Capitolo XIII – Utilizzo indebito o falsificazione/alterazione di carte di pagamento, possesso di carte di pagamento di provenienza illecita o false che abilitano il prelievo di denaro contante o l’acquisto di beni e servizi
Capitolo XIV – Gli illeciti amministrativi
Capitolo XV – Procedura d’accertamento degli illeciti amministrativi
La spesa documentata nella fattura – sempre allegata all’ordine – è fiscalmente deducibile ai sensi degli articoli 54-56 TUIR.
– Ai sensi del D.Lgs. 22.5.1999, n. 185, art. 5, Lei ha facoltà di esercitare il diritto di recesso, restituendo il prodotto acquistato entro 10 giorni lavorativi dalla data di ricevimento del medesimo.

Condividi ora!