POLIZIA MUNICIPALE: ARRESTATI DUE SPACCIATORI E COLTIVATORI DI MARIJUANA, UNO DEI QUALI RESIDENTE IN CASE AGEC

di admin
La Polizia municipale ha arrestato ieri due ragazzi italiani di 18 anni e di 22 anni, quest’ultimo di origini marocchine, che questa mattina sono stati processati e condannati rispettivamente a otto e cinque mesi di reclusione per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e coltivazione di piantine di marijuana. L’intervento della Polizia municipale…

Nel corso delle verifiche l’attenzione degli agenti è stata richiamata da una cantina con l’ingresso schermato per impedire la vista dell’interno. Contattato l’inquilino responsabile del relativo appartamento, gli agenti hanno scoperto nella cantina una piccola coltivazione di marijuana per un totale di 12 vasi, che contenevano le piantine nate da poco. I vasi si trovavano in una vera e propria serra, con una potente lampada a raggi UV, timer di accensione, ventola di aerazione ed igrometro per misurare l’umidità. Il controllo è stato successivamente esteso anche all’abitazione principale, sottoposta a perquisizione. Al suo interno Tagor, il cane antidroga del Gruppo cinofili della Guardia di Finanza di Verona, ha individuato 113 grammi di hashish suddivisi in dodici dosi singole nascoste sotto ad un letto; 300 semi di due diverse qualità di piante di marijuana sono stati rinvenuti all’interno di un barattolo, in soggiorno. Hashish, piantine, semi e attrezzature sono stati posti sotto sequestro. I due giovani arrestati e trattenuti nelle celle della Polizia municipale, questa mattina hanno patteggiato una pena di otto mesi e cinque mesi di reclusione, entrambi con il beneficio della sospensione condizionale.

Condividi ora!