DOMENICA 17 GIUGNO RIMOZIONE ORDIGNO BELLICO IN VIA CHIODA

di admin
Domenica 17 giugno a partire dalle ore 6, si svolgeranno le operazioni di rimozione di un ordigno bellico rinvenuto in via Chioda, in una zona a bassa densità di popolazione, localizzata in prossimità di Madonna di Dossobuono. La conclusione degli interventi è prevista intorno alle ore 11.30.

Le operazioni coinvolgono una quarantina di famiglie ai civici 108 – 110 – 112 – 126 – 130 – 132 – 134 – 136 di via Chioda e 107 – 109 – 113 – 119 di via Mantovana, alle quali nei giorni scorsi il Comune ha già inviato a domicilio, tramite la Polizia municipale, una newsletter con tutte le informazioni necessarie. Fino al termine delle operazioni di rimozione e disinnesco vengono sospesi i collegamenti dei mezzi pubblici nella zona interessata, taxi, bus e treni. Non vi è invece la necessità di chiudere al transito il tratto principale di via Chioda, poiché si trova entro il limite di sicurezza previsto di 400 metri; il transito verrà vietato solo nei tratti di strada privata “senza uscita” che adducono al civico 109 di via Mantovana ed al civico 136 di via Chioda. Per ragioni di sicurezza e per creare il minor disagio possibile, saranno attivati servizi di ospitalità e trasporto a supporto delle persone in difficoltà nel trovare una sistemazione provvisoria, che potranno recarsi al Centro Direzionale Consorzio Zai Quadrante Europa (edificio colore rosso), in via Sommacampagna 59, dove è allestito il punto di raccolta. Sono previsti due diversi tipi di servizio di trasporto per le persone residenti nelle vie da evacuare, entrambi da prenotare entro le ore 12 di venerdì 15 giugno: per il servizio di trasporto delle persone che necessitano di assistenza sanitaria si può contattare il 118 ; per chi non necessita di assistenza sanitaria ma ha difficoltà a spostarsi con i mezzi propri, si può contattare la Protezione Civile del Comune di Verona al numero 045- 8052112 in orario ufficio. I residenti nelle vie e numeri civici interessati dovranno lasciare le proprie abitazioni entro le ore 6 fino alle 11.30 e comunque fino alla completa conclusione delle operazioni; ognuno dovrà provvedere a disattivare il gas, mentre le utenze domestiche di acqua ed energia elettrica potranno rimanere attive; si raccomanda di lasciare i vetri delle finestre aperti e le tapparelle abbassate. Le istruzioni valgono anche per attività produttive, esercizi commerciali, luoghi di culto, compresi nelle zone indicate.

Condividi ora!