Presentata la quarta edizione della “Scuola per l’imprenditoria giovanile”

di admin
Si parte il 21 maggio.

Presentata questa mattina in Camera di Commercio a Verona la quarta edizione della “Scuola per l’imprenditoria” promossa dai Gruppi dei Giovani imprenditori delle principali associazioni datoriali scaligere, che prenderà il via il prossimo 21 maggio.
Ne sono protagonisti i Gruppi Giovani delle 13 associazioni firmatarie del protocollo d’intesa del 2006 con cui è stata promossa l’iniziativa: Confcommercio Verona (presente il leader del Gruppo Giovani Francesco Gentili), Casartigiani (rappresentata da Massimiliano Pontarollo), Confesercenti, Confapi (c’era Marina Scavini), Confcooperative (Daniele Montresor), Confindustria (rappresentata da Silvia Nicolis), Agia (associazione giovani imprenditori agricoli), Collegio costruttori edili (era presente Alberto Cengia), Confartigianato (Gabriele Garmilli), Confagricoltura (Riccardo Artegiani), Aiv (Denis Faccioli), Coldiretti (presente Franco Vaccari in rappresentanza di Davide Ronca) e Alpi (Associazione liberi professionisti e imprenditori).
Unica nel suo genere a livello nazionale, la “Scuola per l’imprenditoria” (www.scuolaimprenditoria.it) si prefigge di far crescere professionalità e cultura d’impresa e costruire un cammino di sviluppo del sistema economico scaligero e dei giovani imprenditori nello specifico; un progetto che crea una nuova metodologia nel fare cultura d’impresa coinvolgendo i principali protagonisti dell’economia veronese.
Il programma formativo dell’edizione 2011 della Scuola, per la prima volta, è stato suddiviso in due: per chi non l’ha mai frequentata in precedenza (primi anni) e per chi invece l’ha seguita almeno in una edizione (secondi anni).
La Scuola realizzata con il contributo della Camera di Commercio beneficia si avvale come main sponsor della Banca Popolare (rappresentata da Giovanni Giroldi); sponsor tecnici Museo Nicolis e Corriere di Verona.
Nell’illustrare l’iniziativa Gentili (Confcommercio Verona) ha sottolineato la crescita del numero degli iscritti, passati dai 100 della prima edizione ai 120 della seconda e ai 130 della terza; l’obiettivo è stabilire quest’anno un nuovo record. Cinque le date previste per i “primi anni” (dal 21 maggio al 26 novembre) e altrettante per i “secondi anni” (28 maggio-12 novembre).
Gentili ha evidenziato che la Scuola consente di fare sistema sul territorio e accresce la cultura d’impresa grazie anche all’elevata qualità dei formatori e ai qualificanti temi delle lezioni, alcune delle quali outdoor.
Nicoli (Confindustria e Museo Nicolis) ha posto l’accento sull’elevata soddisfazione di chi ha frequentato le precedenti edizioni della Scuola, che permette di fare networking e di ampliare la visione dei protagonisti dell’economia del futuro.
Faccioli (Aiv) si è soffermato sulla grossa opportunità offerta da questa iniziativa formativa realizzata – ha detto Scavini (Confapi) – in una logica di sistema e condivisione in cui la “forza” deriva anche dalla diversità delle rispettive esperienze.
Per Cengia (Costruttori edili) la divisione in due sezioni rappresenta una nuova sfida lanciata in un momento di crisi perché è proprio con la formazione che si può risultare vincenti a fronte della difficile situazione attuale.
Pontarollo (Casartigiani) ha posto l’accento sull’importanza della socializzazione che risulta vincente anche sul fronte imprenditoriale; la Scuola, ha proseguito, fa crescere e diventare selettivi, mentre Montresor (Confcooperative) ha detto che se in questi quattro anni si sono avvicendati numerosi imprenditori ma il progetto è rimasto e anzi si è rafforzato, significa che è vincente.
Vaccari (Coldiretti), ha infine auspicato che l’impegno formativo possa servire per fornire un contribuito di idee anche chi amministra.

Condividi ora!