Individuazione nuova area sede comunale: Giunta incarica Assessore al Patrimonio

di admin
La Giunta comunale ha dato mandato all’assessore al Patrimonio Daniele Polato di individuare un’area nella quale costruire la sede del nuovo Comune.

“Questa scelta ha diversi scopi – ha spiegato Polato – tra i quali quello di razionalizzare i costi, semplificare l’accesso ai cittadini, generare nuove risorse. Oggi il Comune paga infatti circa 500 mila euro l’anno per le varie concessioni di spazi per un totale di circa 17 edifici, tra proprietà ed affitto, occupati da uffici comunali con circa 1600 dipendenti esterni a Palazzo Barbieri, dislocati su una superficie di 35 mila mq con costi di gestione elevati, per la manutenzione ordinaria e straordinaria, riscaldamento ed utenze. Ora – ha aggiunto l’assessore – insieme ai colleghi del settore Urbanistica, Edilizia privata e Lavori Pubblici, valuteremo un’area idonea, tra quelle di proprietà comunale, sulla quale costruire uno o più edifici dove ospitare la sede principale amministrativa del Comune di Verona. Palazzo Barbieri resterebbe come sede di rappresentanza ed accoglierebbe principalmente uffici che non prevedono l’accesso di utenza”. “E’ nostra intenzione – ha concluso Polato – individuare l’area tra quelle già di proprietà comunale, preferibilmente nella zona di Verona Sud, e di concludere l’iter istruttorio entro la fine del mandato di questa Giunta”.

Condividi ora!