Vi Art: qui si beve Durello!

di admin
Vi Art, Centro Espositivo dell’Artigianato Artistico Vicentino, ospita la presentazione in anteprima alla stampa della terza edizione del Festival del Durello 2010 giovedì 18 novembre alle 18.00.

Nel corso della presentazione avverrà la consegna del Premio Giornalista Durello 2010.
Sarà un’anteprima all’insegna dell’arte e del gusto quella in programma giovedì 18 novembre a Vi Art, il Centro Espositivo dell’Artigianato Artistico Vicentino, in Contrà del Monte 13 a Vicenza, dove verrà presentata alla stampa la terza edizione del Festival del Durello e dove avverrà anche la consegna del premio giornalistico Giornalista Durello 2010.
Il Festival del Durello nasce dalla stretta collaborazione tra il Consorzio Tutela Vini Lessini Durello, Vicenza è, Ristoratori Confartigianato Vicenza, con il patrocinio del comune di Montecchio Maggiore e avrà luogo a Vicenza tra il centro storico e i ristoranti aderenti.
La kermesse alla sua terza edizione si svolge dal 18 al 21 novembre e si conferma frutto del capillare coinvolgimento del tessuto produttivo, istituzionale e delle associazioni vicentine al cui interno il Lessini Durello gioca un ruolo chiave: dopo anni di capillare lavoro il Durello infatti viene percepito come vino rappresentativo della identità enologica vicentina, in grado di fungere da collante strategico all’interno dell’indotto agro alimentare berico.
L’edizione 2010 andrà di fatto a raccogliere al suo interno le numerose attività proposte dal Consorzio di Tutela in oltre dieci anni di lavoro e fungerà da laboratorio del pensiero e da luogo di discussione per sviluppare ulteriori iniziative e progetti finalizzati alla promozione e valorizzazione di questo vino.
Il Festival del Durello 2010
Dall’arte vera e propria all’artigianato alimentare, a sottolineare ulteriormente come l’edizione 2010 del Festival del Durello sia frutto di strategie promozionali condivise è stato scelto Vi Art, Centro Espositivo dell’Artigianato Artistico Vicentino, quale luogo ideale per dare il giusto spazio ai tanti protagonisti che rendono grande ed inimitabile l’intero artigianato di Vicenza e provincia.
Lo stretto e indissolubile legame tra il cibo e il vino sarà inoltre rappresentato artisticamente da Galliano Rosset, disegnatore ed esperto della civiltà contadina veneta.
Accanto al Lessini Durello, vino principe dell’enologia vicentina, giovedì verranno messe in assaggio tipicità quali baccalà alla vicentina  con polenta di Mais Marano; sopressa vicentina Dop con il pan biscoto; assaggi di formaggi vicentini quali Asiago e Brenta stagionato in abbinamento con miele e noci; timballo di riso di Grumolo con ragù d’anitra, La gata e Gatei quali dolci rappresentativi di Vicenza.
Questi sono solo alcuni piatti tipici della tavola berica che si potranno richiedere in tutti quei ristoranti vicentini che prenderanno parte al Festival del Durello e che da giovedì 18 novembre a domenica 21 esporranno in ingresso la vetrofania “qui si beve Durello” per invitare i consumatori a provare le specialità del luogo in abbinamento alle pregiate bollicine autoctone.
Verrà inoltre presentata in anteprima alla stampa “Gust-arti: specialità artigiane vicentine”, vere e proprie composizioni-omaggio proposte da Confartigianato Vicenza quali originali omaggi da proporre alle aziende in vista del Natale.
Il Premio Giornalista Durello 2010
Nel corso della serata verrà consegnato il Premio Giornalista Durello 2010, un riconoscimento nato dalla volontà del Consorzio di Tutela del Lessini Durello di premiare i servizi giornalistici e le personalità che nel corso dell’anno si sono distinte nell’evidenziare i tratti salienti della Lessinia e delle sue produzioni, in primis il Lessini Durello, il suo spumante per antonomasia.
Il premio – giunto alla decima edizione e che consiste in una Mathusalem di Durello di 6 litri millesimato 2004 – quest’anno si suddivide in tre sezioni: una di respiro più giornalistico e dedicata alla carta stampata e due di taglio più divulgativo, di cui una dedicata al ristoratore che meglio ha saputo nell’anno favorire il consumo del Lessini Durello; un’altra dedicata all’”Ambasciatore Durello”, cioè a quella persona che con la sua attività professionale ha avuto un ruolo chiave nella diffusione dei valori della Lessina e del Durello in particolare.
Una kermesse lunga un week end
Sabato 20 e domenica 21 novembre all’interno del Festival del Durello saranno molti gli appuntamenti creati per il pubblico, dedicati alla convivialità, allo spettacolo e al divertimento. Solo per citarne alcuni: nel pomeriggio del sabato, a partire dalle ore 16.00 al Paladurello (Cantina dei Colli Vicentini, viale Europa 13, Montecchio Maggiore, Vicenza) verranno messe in assaggio le differenti tipologie di Durello delle aziende socie del Consorzio: Az. Agr. Cecchin, Az. Agr. Fongaro,  Az. Agr. Marcato, Az. Agr. Corte Moschina, Az. Agr. Sandro De Bruno, Cantina dei Colli Vicentini, Cantina di Gambellara, Cantina di Monteforte d’Alpone, Cantina di Soave, Cantina della Val Leogra, Cantina Fattori. Un’occasione per degustare le differenti sfumature del Durello, accompagnati dalla musica e dalla simpatia di Radio Pico. Non mancheranno assaggi di piatti tipici quali il Pamojo a cura dalle Confraternita del Pamojo e allegre risate alle ore 21.00 con il teatro goliardico della Anonima Magnagati che si esibirà nello spettacolo “Duelliamo il pianeta con un sorriso”. Domenica 21 proseguiranno le degustazioni di Durello al Paladurello, seguite da assaggi di dolci tipici quali la Gata, sfide estreme come il Durello e la mostarda di Montecchio e abbinamenti classici come sopresa, panbiscotto e Durello. La serata si concluderà con la comicità delle “Bronse querte” in una spettacolo di cabarèt dal titolo “…a tutto Durello”!

Condividi ora!