Progetto D4Pack: due milioni per il packaging sostenibile per le Pmi alimentari

di Redazione
Parte da Verona il progetto cofinanziato da Interreg Central Europe che coinvolgerà otto partner di cinque paesi differenti.

di Martina Scrimali

Al via a Verona il progetto D4Pack, sotto la guida di Cevi Srl, società di Confindustria Verona e cofinanziato dal programma europeo Interreg Central Europe. Un progetto di ricerca, del valore di quasi due milioni di euro, destinato alla selezione del miglior packaging per le piccole e medie imprese alimentari dal punto di vista della sostenibilità.

D4Pack coinvolge otto partner di cinque diversi paesi europei. Insieme collaboreranno per oltre due anni alla ricerca del packaging sostenibile.

Il presidente di Confindustria Verona, Raffaele Boscaini, commenta così l’avvio dei lavori: «Sono convinto si tratti di un’occasione significativa. Essere capofila di questo progetto europeo non è solo motivo di orgoglio ma è anche una grande opportunità per contribuire fattivamente alla crescita sostenibile delle imprese, per la loro competitività e per tutti noi grazie alle ricadute che potrebbe avere».

Il progetto

D4pack è un progetto corale i cui partner, con le proprie competenze specifiche, svilupperanno uno strumento a sostegno del processo decisionale delle PMI per introdurre nei propri processi un packaging sostenibile dal punto di vista ambientale, tecnico, economico e produttivo.

Un nuovo approccio Technology Transfer Services (Tts) aiuterà le Pmi agroalimentari a scegliere in modo efficiente la soluzione di imballaggio più adatta e a effettuare un’autodiagnosi del rischio. Il Tts, realizzato attraverso una rete transnazionale integrata e multidisciplinare, è implementato attraverso una logica aziendale in cui ogni fase decisionale, che sia tecnica, legale, economica, ambientale e sociale, è abbinata a un quadro di valutazione del rischio specifico per il passaggio ad un nuovo imballaggio.

In questo modo sarà possibile aiutare sia le aziende, sia gli stakeholder coinvolti, a cogliere appieno le opportunità legate al cambiamento. Valutando la reale sostenibilità delle nuove soluzioni di packaging nel proprio processo produttivo.

I partner

Oltre a Cevi Srl, società di Confindustria Verona, il progetto coinvolge anche il Lukasiewicz Research Network – Lódz Institute of Technology, la Campden BRI Hungary Ltd, il Chamber of Commerce and Industry of Slovenia – Chamber of Agricultural and Food Enterprises, il Krakow University of Economics, Innoskart Business Development Nonprofit Ltd, il PROMA-PACK Ltd, e infine, la Federation of the Food and Drink Industries of the Czech Republic.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!