Desertificazione bancaria, in Veneto 106 comuni totalmente privi di filiali

di Matteo Scolari
Nei giorni scorsi un convegno a Belluno promosso da Cisl Veneto insieme a First Cisl (categoria bancari) e Slp Cisl (poste) ha messo in luce i numeri del fenomeno della chiusura di sportelli.

La desertificazione bancaria e la rarefazione dei servizi di prossimità sono diventate emergenze critiche per la regione Veneto. Questo il tema principale del convegno svoltosi a Belluno, promosso da Cisl Veneto insieme a First Cisl (categoria bancari) e Slp Cisl (poste). Un incontro che ha visto la partecipazione di diverse autorità locali, rappresentanti sindacali e istituzioni, con l’obiettivo di fare fronte comune per arginare un fenomeno che sta avendo un impatto devastante sul tessuto sociale ed economico della regione.

I numeri della desertificazione bancaria

Il primo trimestre del 2024 ha visto la chiusura di ulteriori 13 sportelli bancari in Veneto, portando a 106 il numero dei comuni completamente privi di filiali bancarie, coinvolgendo 172.000 cittadini e 11.400 imprese. Il fenomeno della desertificazione bancaria, iniziato oltre dieci anni fa, ha raggiunto dimensioni preoccupanti. Secondo i dati di First Cisl, elaborati dalla Fondazione Fiba, al 31 marzo 2024 il 19% dei comuni veneti è colpito dalla chiusura totale degli sportelli bancari, mentre il 25% dei comuni ha solo un punto di accesso bancario, esponendo un numero crescente di persone a difficoltà di accesso ai servizi finanziari.

Impatti su persone e imprese

La chiusura degli sportelli bancari non colpisce solo i residenti, soprattutto gli anziani, ma ha anche ripercussioni significative sul tessuto economico locale. Le piccole e medie imprese, in particolare, risentono della difficoltà di accesso al credito, essenziale per il loro funzionamento e crescita. Gianfranco Refosco, segretario generale di Cisl Veneto, ha sottolineato come questo impoverimento dei servizi di prossimità minacci il futuro economico e sociale delle comunità locali, aumentando il rischio di abbandono dei territori.

Gianfranco Refosco.
Gianfranco Refosco.

La situazione degli Uffici Postali

Parallelamente alla chiusura degli sportelli bancari, si osserva anche una riduzione dei servizi postali, con orari di apertura limitati e una carenza di personale. Nonostante gli sforzi per evitare la privatizzazione di Poste Italiane, persiste la difficoltà di accesso ai servizi postali, soprattutto nelle zone rurali e montane come Belluno. Samuele Ghiraldello, segretario generale di Slp Cisl Veneto, ha evidenziato l’importanza di mantenere un presidio territoriale adeguato attraverso il progetto nazionale “Polis”, che mira a potenziare i servizi della pubblica amministrazione negli uffici postali grazie ai fondi del PNRR.

Le proposte del sindacato

Dal convegno è emersa la necessità di un’alleanza tra sindacati, istituzioni e rappresentanze economiche per contrastare la desertificazione dei servizi di prossimità. Tra le proposte avanzate, una campagna di alfabetizzazione digitale per supportare le persone più fragili e anziane, e l’implementazione di nuove politiche di accompagnamento ai servizi, attraverso sportelli di supporto e consulenza. Inoltre, è stato sottolineato l’importanza di investire nella concertazione territoriale e nella contrattazione sociale per rendere i territori più attrattivi e migliorare l’accesso ai servizi.

Conclusioni e interventi

Oltre ai rappresentanti sindacali, sono intervenuti alla tavola rotonda Elena Donazzan, assessore all’Istruzione, Formazione, Lavoro e Pari Opportunità, Nicola Gabelloni di Unioncamere Veneto, un rappresentante della Provincia di Belluno, Mario Conte, presidente di Anci Veneto, Massimo Antonelli, presidente di Bcc Cortina Banca, Riccardo Colombani, segretario generale di First Cisl nazionale, e Tina Cupani, segretaria generale di Fnp Cisl Veneto. L’evento si è concluso con l’intervento di Andrea Cuccello, segretario confederale di Cisl nazionale, che ha ribadito l’importanza di una strategia condivisa per affrontare questa sfida comune.

Andrea Cuccello.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!