Un anno fa ci lasciava Berlusconi. Il tributo di Confimprenditori

di Matteo Scolari
Il 12 giugno 2023 ci lasciava Silvio Berlusconi protagonista della storia d'Italia su più fronti, dall'imprenditoria alla politica, dallo sport alla televisione. L'associazione imprenditoriale ha voluto ricordare la figura del Cavaliere.

Esattamente un anno fa, il 12 giugno 2023, ci lasciava Silvio Berlusconi, una figura che ha segnato profondamente l’Italia sotto molti aspetti, dall’imprenditoria alla politica, dallo sport alla televisione. Il suo ricordo è ancora vivo e le sue azioni continuano a influenzare molti settori della nostra società.

Il tributo di Confimprenditori

Il presidente di Confimprenditori, Stefano Ruvolo, ha voluto ricordare Berlusconi come un esempio e un’ispirazione per ogni imprenditore. «Qualunque imprenditore non può che riconoscersi e ispirarsi alla figura di Silvio Berlusconi, uno dei più grandi innovatori dell’ultimo secolo. Riuscire a immaginare e realizzare imprese diverse in vari settori, arrivare ad avere oltre ventimila dipendenti, e restare sempre al passo con i tempi non può che essere il sogno di ogni imprenditore» ha dichiarato Ruvolo.

Un erede della tradizione imprenditoriale italiana

Berlusconi negli anni Ottanta.

Berlusconi è stato capace di lasciare un segno indelebile in settori molto diversi tra loro. Dall’edilizia, con la fondazione di Edilnord negli anni ’60, alla rivoluzione del panorama televisivo italiano con la creazione di Mediaset, fino a diventare un punto di riferimento nel mondo del calcio con l’AC Milan. Le sue aziende non solo hanno prosperato, ma continuano a guardare al futuro, mantenendo lo spirito innovativo del loro fondatore.

Le parole di Ruvolo

Stefano Ruvolo, presidente nazionale Confimprenditori
Stefano Ruvolo, presidente Confimprenditori

Stefano Ruvolo ha sottolineato come la più grande vittoria di Berlusconi sia stata l’orgoglio dei suoi dipendenti: «Probabilmente la sua più grande vittoria come imprenditore è l’orgoglio con il quale ogni suo dipendente parlava e parla ancora delle sue aziende e del loro fondatore. La perseveranza, l’ottimismo e l’altruismo che hanno caratterizzato la vita del Cavaliere sono le qualità che ogni imprenditore deve avere per realizzare il proprio sogno e migliorare la qualità della vita dei propri collaboratori».

L’Eredità di Berlusconi

A un anno dalla sua scomparsa, il ricordo di Silvio Berlusconi resta forte, non solo come politico ma anche come grande imprenditore. Le sue capacità di innovazione e la sua visione strategica hanno portato alla creazione di imperi industriali e mediali che continuano a prosperare. La sua eredità è un esempio di come la perseveranza, l’ottimismo e la capacità di sognare in grande possano portare a realizzare progetti ambiziosi e migliorare la vita di molti.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!