Plastic Free, nel weekend raccolte 19,5 tonnellate di plastica e rifiuti

di Matteo Scolari
In Veneto si sono tenute ben 17 raccolte con 413 volontari che hanno rimosso 2.830 chili di rifiuti e 13 chili di mozziconi di sigaretta.

L’onda blu dei volontari Plastic Free, la onlus impegnata dal 2019 nel contrastare l’inquinamento da plastica, ha ripulito spiagge, aree verdi, piazze e luoghi pubblici rimuovendo 19,5 tonnellate di plastica e rifiuti. In 90 clean up tenutisi lo scorso fine settimana, circa 2.100 volontari si sono adoperati con determinazione per celebrare con un gesto d’amore e attenzione la Giornata Mondiale dell’Ambiente e degli Oceani, grazie al sostegno del main sponsor MINI. In Veneto si sono tenute ben 17 raccolte con 413 volontari che hanno rimosso 2.830 chili di rifiuti 13 chili di mozziconi di sigaretta. Alle pulizie ambientali in Italia, si aggiungono quelle all’estero dove Plastic Free Onlus continua ad espandere la propria rete: 15 appuntamenti tra Stati Uniti, Malawi, Tanzania, Kenya, Camerun, Spagna, Paesi Bassi, Germania e India.

Luca De Gaetano, presidente Plastic Free.
Luca De Gaetano, presidente Plastic Free.

«Sotto la sapiente guida dei nostri referenti territoriali, i volontari hanno potuto fare la propria parte per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e del mare – dichiara Luca De Gaetano, fondatore e presidente di Plastic Free Onlus – Le nostre raccolte puntano a sensibilizzare e rendere sempre più consapevoli i cittadini di come l’impatto dei comportamenti dell’uomo incida sulla Natura». 

«Si stima che ogni minuto venga versato negli oceani un camion di rifiuti di plastica: una rotta – dichiara Roberto Marrazzo, referente regionale Plastic Free – che dobbiamo invertire immediatamente per preservare la nostra stessa sopravvivenza sulla Terra. Nei clean up, ci siamo anche concentrati sulla raccolta dei mozziconi di sigaretta, raccogliendone 65 chili: ogni anno in Italia 14 miliardi di ‘cicche’ vengono dispersi nell’ambiente e con loro – aggiunge – oltre 4.000 sostante chimiche, molte delle quali tossiche e cancerogene. Gesti e abitudini non più tollerabili che devono necessariamente finire. Invitiamo chiunque voglia darsi da fare ad iscriversi gratuitamente alle prossime pulizie ambientali che, settimanalmente, organizziamo – conclude Roberto Marrazzo -: è sufficiente iscriversi sul sito www.plasticfreeonlus.it/eventi».

La raccolta a Verona

Anche i referenti di Plastic Free Verona, Roberto Micheletti, Elisabetta Schiesari e volontari si sono impegnati in una pulizia dell’ambiente e a sensibilizzare i cittadini. «Bambini accompagnati da genitori e giovani che, con sorpresa si sono proposti a fare i referenti. La partecipazione del direttore di Confesercenti Alessandro Torluccio con tutta la famiglia è stata la conferma di una condivisione del nostro operato. Grazie a tutti i partecipanti che con entusiasmo hanno saputo sensibilizzare i cittadini» commenta la presidente scaligera Giovanna Leardini.

Il gruppo di Verona.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!