Volontariato, al via la seconda edizione di “Nuove frontiere”

di Matteo Scolari
I cinque Centri di Servizio per il Volontariato regionali, tra cui il CSV di Verona, promuovono una seconda edizione di proposte formative e di accompagnamento al mondo associativo

Al via la seconda edizione del progetto “Nuove Frontiere del Volontariato Veneto”, un’iniziativa che mira a fornire supporto formativo e di accompagnamento al mondo associativo. Organizzata dai cinque Centri di Servizio per il Volontariato (CSV) regionali, tra cui il CSV di Verona, questa serie di proposte formative si svilupperà lungo tutto l’anno per promuovere e rafforzare la presenza e il ruolo dei volontari negli Enti del Terzo Settore (ETS).

La Riforma del Terzo Settore ha rafforzato a livello nazionale il ruolo dei CSV, assegnando loro il compito di organizzare, gestire ed erogare servizi di supporto tecnico, formativo e informativo. In questo contesto, il CSV di Verona (nell’immagine di copertina il presidente Roberto Veronese), insieme a quelli di Vicenza, Padova/Rovigo, Belluno/Treviso e Venezia, si propone come protagonista dello sviluppo di un volontariato qualificato e competente.

Temi e contenuti delle formazioni

Le proposte formative spazieranno su vari temi di grande rilevanza per il volontariato e l’associazionismo veneto. Tra i principali argomenti trattati:

  • Sfide della buona organizzazione associativa
  • Raccolta fondi nel contesto delle politiche territoriali sociali
  • Adempimenti di privacy, assicurativi e di sicurezza
  • Digitalizzazione

Questi temi sono fondamentali per supportare le colonne portanti del welfare e della partecipazione civile alla vita pubblica, del dono di tempo e di competenze a servizio dei più fragili, dell’ambiente e dei diritti.

Prossimi appuntamenti e modalità di partecipazione

Il prossimo appuntamento formativo, accessibile online tramite webinar, è fissato per il 14 giugno, venerdì, e tratterà “La nuova legge regionale sull’avvio degli ambiti territoriali sociali“. Durante l’anno, sono previsti ulteriori momenti di incontro, sensibilizzazione e altre iniziative organizzate da ciascun CSV sui rispettivi territori.

Per iscriversi ai corsi è sufficiente visitare il sito www.csv.verona.it. Maggiori dettagli sulle attività specifiche del CSV di Verona sono disponibili online.

Importanza del volontariato in Veneto

«Il volontariato organizzato nella Regione del Veneto costituisce un patrimonio importante di solidarietà, attenzione all’altro e ai temi di interesse generale, di propensione al dono, alla solidarietà, all’espressione della democrazia» ha dichiarato Roberto Veronese, presidente del CSV di Verona. Gli ETS che operano con volontari, spesso piccole organizzazioni di grande valore storico, rappresentano una forza umana e sociale significativa. A livello nazionale, ci sono oltre 9.000 ETS registrati, di cui più di 2.600 sono organizzazioni di volontariato.

Supporto e patrocinio

Il progetto “Nuove Frontiere” è fortemente sostenuto dai presidenti dei Centri di Servizio per il Volontariato e ha ricevuto il patrocinio della Regione del Veneto, ANCI Veneto, Forum del Terzo Settore Veneto e CSVnet, l’associazione nazionale dei CSV.

Per ulteriori informazioni, si possono contattare i singoli CSV. Per Verona, tutti i dettagli sono disponibili sul sito www.csv.verona.it.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!