Elezioni comunali, 240 mila veronesi al voto

di Matteo Scolari
In questo fine settimana si vota per il rinnovo del sindaco in 48 comuni su 98 totali nella Provincia di Verona. Sono 113 i candidati sindaco.

Sabato 8 e domenica 9 giugno, 48 dei 98 comuni della provincia di Verona andranno al voto per eleggere il nuovo sindaco e rinnovare i consigli comunali. Questa tornata elettorale coinvolgerà circa 300mila abitanti, con quasi 240mila aventi diritto al voto, rappresentando un importante banco di prova politico per i partiti.

I numeri delle Elezioni

Sono 113 i candidati sindaco, sostenuti da 141 liste, con un totale di 1.742 aspiranti consiglieri comunali. Tra questi, solo 20 sono donne, evidenziando un ancora marcato divario di genere. Tuttavia, a Sorgà si registra un primato con una sfida tutta al femminile tra Paola Bedoni, Greta Rasoli e Barbara Tregnago.

Sfide nei comuni

  • Valpolicella/1: A Pescantina la competizione vede quattro candidati. A Negrar, invece, non ci sarà ballottaggio. A Brentino Belluno, il duello è tra Zanga e Asileppi.
  • Valpolicella/2: Sant’Ambrogio conta cinque candidati. A San Pietro e Caprino sono tre i contendenti, mentre Dolcè e Fumane vedono sfide a due. Marano ha un solo candidato.
  • Est Veronese e Val d’Alpone: A San Bonifacio la sfida coinvolge sei candidati. A Roncà, Montecchia e Monteforte si assisterà a duelli diretti.
  • Lessinia: Vestenanova e Lavagno vedono testa a testa tra i candidati. A Erbezzo e Mezzane si presenta un solo nome. Sfide a due a Velo, Bosco Chiesanuova, Sant’Anna d’Alfaedo e Selva di Progno.
  • Garda: Castelnuovo ha una competizione tra quattro candidati. A Malcesine e Bardolino sono tre i contendenti, mentre a Brenzone Formaggioni sfida Consolati.
  • Garda/Baldo: A Peschiera il duello è tra Gaiulli e Chincarini. A Costermano Sometti sfida Passarini, mentre a Torri Bertera si misura con Nicotra. A San Zeno Castellani corre contro Bertolotti.
  • Bassa/1: Legnago vede una corsa a quattro, mentre a Oppeano la fascia è contesa tra tre candidati. Doppie scelte a Concamarise e Angiari, un solo candidato a Riveredo di Guà e Boschi Sant’Anna.
  • Bassa/2: A Zimella la competizione è a quattro. Sfida tutta femminile a Sorgà. Testa a testa a Pressana, Salizzole, Sanguinetto e Terrazzo, mentre a Veronella sono tre i candidati.
  • Villafranchese: Qui un solo turno deciderà il prossimo mandato, con duelli in cinque comuni e 13 liste di aspiranti consiglieri.

Le elezioni amministrative di questo weekend rappresentano un momento significativo per i comuni veronesi, non solo per la scelta dei nuovi sindaci ma anche per le dinamiche politiche che ne emergeranno.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!