“LavoroSicuro”, sottoscritto a Venezia il rinnovo dell’accordo

di Matteo Scolari
Confindustria Veneto e le sigle sindacali regionali hanno firmato 'accordo per favorire l’adozione di sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro e/o di responsabilità sociale d’impresa per la riduzione degli infortuni in azienda.

È stato sottoscritto oggi a Venezia, presso la sede della Direzione Regionale Inail per il Veneto, il rinnovo del progetto “LavoroSicuro – edizione 2024”. Promosso dall’Organismo Paritetico Regionale Veneto per la Sicurezza (O.P.R.), composto da Confindustria Veneto (nella foto il presidente Enrico Carraro), Cgil Veneto, Cisl Veneto e Uil Veneto, il progetto mira a favorire l’adozione di sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro e di responsabilità sociale d’impresa per ridurre gli infortuni in azienda.

Obiettivi del progetto

Il progetto “LavoroSicuro” ha l’obiettivo di diffondere nelle aziende buone pratiche, strumenti e azioni per l’adozione di sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro (S.G.S.L.) conformi alle Linee Guida UNI-INAIL. Questa edizione si propone anche di migliorare la sicurezza degli studenti durante i PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento, ex alternanza scuola-lavoro).

Un modello di collaborazione

Iniziato nel 2006 grazie alla collaborazione tra Inail-Direzione regionale per il Veneto e Confindustria Veneto, il progetto ha coinvolto oltre 350 aziende venete nell’adozione di un S.G.S.L. Con il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali, il progetto promuove ora modalità partecipative che attribuiscono un ruolo attivo ai lavoratori e alle loro rappresentanze, rafforzando la cultura della sicurezza sul lavoro.

Target del progetto

“LavoroSicuro – edizione 2024” si rivolge principalmente alle piccole e medie imprese, nonché alle grandi aziende dei settori metalmeccanico, trasporti, logistica e pesca. Questi settori sono particolarmente esposti al rischio di infortuni e necessitano di una gestione rigorosa della sicurezza.

Attività previste

L’iniziativa include attività informative, di formazione e assistenza per le aziende partecipanti, con l’obiettivo di:

  • Rafforzare la cultura della sicurezza.
  • Coinvolgere attivamente lavoratori e lavoratrici.
  • Migliorare il coordinamento tra i vari soggetti responsabili della sicurezza, come il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) e il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS).
  • Promuovere il miglioramento continuo delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Benefici del progetto

Un recente studio dell’Inail ha confermato che le aziende che hanno adottato i S.G.S.L. hanno ridotto infortuni e costi associati alla mancata sicurezza e alle malattie professionali. In particolare, l’indice di frequenza degli infortuni è diminuito del 22,6%, mentre il rapporto di gravità è calato del 29,2%, dimostrando l’efficacia dell’approccio gestionale alla salute e sicurezza sul lavoro.

Focus sui PCTO

Il progetto “LavoroSicuro” 2024 si concentra anche sulla sicurezza degli studenti coinvolti nei PCTO. Prevede percorsi formativi specifici per i lavoratori che affiancheranno gli studenti, migliorando così le competenze dei tutor aziendali in materia di sicurezza. L’obiettivo è aumentare la sicurezza degli studenti, sensibilizzandoli sui rischi presenti nei luoghi di lavoro e sulle procedure necessarie per garantire la loro incolumità.

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!