Riforma dei servizi sociali e ruolo degli assistenti sociali: oggi il convegno a Verona

di Redazione
Oggi pomeriggio si discuterà del disegno di legge per la riforma dei servizi sociali nel Veneto e l'importanza del ruolo degli assistenti sociali nei nuovi ambiti territoriali.

Disegno di legge per la riforma dei servizi sociali nel Veneto e l’importanza del ruolo degli assistenti sociali nei nuovi ambiti territoriali. Saranno questi i temi che verranno affrontati oggi pomeriggio, venerdì 24 maggio alle 16, presso la sala convegni della Cooperativa Cercate a Verona.

«L’evento sarà incentrato principalmente sugli Assistenti Sociali – dichiara Stefano Gottardi, segretario generale UIL FPL Verona -. Mirerà ad approfondire le nuove organizzazioni dei servizi sociali, con un’ottica integrata ai servizi sociosanitari e socioassistenziali che si svilupperanno nei diversi territori, contestualizzata in un periodo di rapida evoluzione sociale. La Regione Veneto ha ratificato il 27 marzo scorso il disegno di legge oggetto del confronto, con la definizione di 24 Ambiti Territoriali Sociali (ATS) per la regione, 4 per la provincia di Verona di cui uno nuovo per l’est veronese con capofila il comune di San Bonifacio».

«Gli ATS sono enti sovracomunali che serviranno per l’attuazione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni Sociali (LEPS), essenziali per garantire una governance conforme alla Legge 328 del 2000. Crediamo che sia essenziale iniziare un dialogo con esperti del settore per affrontare le sfide imminenti in anticipo, affrontando i problemi potenziali e proponendo soluzioni preventive per assicurare la prontezza dei servizi. Promuoviamo il dialogo collaborativo come mezzo principale per offrire supporto alle persone e alle comunità in situazioni di difficoltà».

«Siamo convinti che il ruolo degli Assistenti Sociali meriti di essere valorizzato, poiché rappresenta un pilastro fondamentale per affrontare le sfide sociali. La loro presenza attiva sul campo contribuisce in modo significativo alla creazione di una società più inclusiva, solidale e attenta alle necessità di tutti i suoi cittadini. Oggi più che mai – conclude Gottardi – è fondamentale che gli Assistenti Sociali siano inclusi nel personale che riceve un giusto riconoscimento contrattuale ed economico, per evitare che vengano dispersi in altri settori come sta accadendo con altre professionalità».

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!