Società benefit, in Italia sono 3.619, +37,8% rispetto al 2022

di Matteo Scolari
La prima Ricerca Nazionale sulle Società Benefit 2024 fotografa il panorama italiano: tra il 2019 e il 2022 crescita del fatturato più che doppia rispetto alle non-benefit: +37% vs +18% in termini mediani.

L’ecosistema imprenditoriale italiano sta vivendo una fase di fermento e innovazione, con un protagonista emergente: le Società Benefit. Un’analisi dettagliata condotta nella prima Ricerca Nazionale sulle Società Benefit 2024 ha rivelato un quadro sorprendente di dinamismo e crescita sostenuta.

Tra il 2019 e il 2022, le Società Benefit hanno registrato un aumento del fatturato del +37% in termini mediani, più del doppio rispetto alle imprese non-benefit (+18%). Questo dato è solo uno dei molteplici indicatori che evidenziano le prestazioni economiche superiori delle Società Benefit rispetto alle loro controparti tradizionali.

L’analisi ha rivelato un quadro di maggiore produttività, con un valore aggiunto per addetto nel 2022 pari a 62.000€ rispetto ai 57.000€ delle imprese non-benefit. Inoltre, la redditività, misurata dall’EBITDA margin, è risultata superiore, attestandosi al 9% per le Società Benefit, in confronto all’8,3% delle non-benefit.

A fine 2023, il numero di Società Benefit in Italia è salito a 3.619, evidenziando una crescita del 37,8% rispetto all’anno precedente. Pur rappresentando ancora una nicchia rispetto al totale delle imprese italiane, con un tasso di 1,23 per mille, il trend di crescita è in continua accelerazione dal 2016, anno di introduzione della legge in Italia.

Le Società Benefit non solo generano valore economico, ma riconoscono anche il valore del capitale umano, con salari più generosi e una redistribuzione più equa della ricchezza tra i lavoratori. Inoltre, investono in strategie per il futuro, come l’internazionalizzazione e l’innovazione, confermando la loro visione a lungo termine.

La distribuzione territoriale delle Società Benefit riflette una concentrazione maggiore nei quadranti settentrionali della Penisola, con la Lombardia in testa per numero di società e valore generato.

Il Direttore Generale di InfoCamere, Paolo Ghezzi, sottolinea l’importanza di comprendere il fenomeno delle Società Benefit attraverso strumenti affidabili e analisi dettagliate, per supportare una crescita economica sostenibile e inclusiva. L’accelerazione del fenomeno delle Società Benefit rappresenta una risposta alle crescenti preoccupazioni sull’impatto sociale e ambientale delle imprese, offrendo un modello innovativo che integra obiettivi di lucro con benefici per la società e l’ambiente.

La Ricerca Nazionale sulle Società Benefit 2024 conferma il ruolo significativo di queste imprese come driver di crescita economica e sostenibilità sociale, offrendo un’evoluzione promettente nel panorama imprenditoriale italiano.

Per ulteriori informazioni e per scaricare la Ricerca completa, si può visitare il seguente link: Ricerca Nazionale sulle Società Benefit 2024

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!