Biometano, accordo da 90 milioni tra Gruppo BTS e AB

di Matteo Scolari
Le due società stringono una partnership che porterà alla nascita di dieci nuovi impianti di produzione che ridurranno le emissioni di CO2 pari a 2.200.000 alberi piantati.

Il Gruppo BTS e AB, due leader rispettivamente nel campo del biogas e delle soluzioni di sostenibilità energetica, hanno annunciato oggi il rafforzamento della loro collaborazione attraverso un nuovo accordo che prevede lo sviluppo congiunto di 10 impianti per la produzione di biometano.

Questo ambizioso progetto mira a contribuire significativamente agli obiettivi del Piano Nazionale Energia e Clima che prevede lo sviluppo del biometano fino a circa 6 miliardi di metri cubi annui entro il 2030, pari al 10% del gas naturale consumato in Italia nel 2023. Questo è un passo avanti importante verso l’indipendenza energetica e la transizione ecologica del Paese.

Un impianto di produzione di biometano.

L’accordo tra il Gruppo BTS e AB comprende una serie di progetti di upgrading di impianti esistenti e la realizzazione di nuovi impianti greenfield. Questi saranno sviluppati da BTS DevCo, la nuova divisione del Gruppo BTS dedicata allo sviluppo e alla gestione di impianti di biometano in Italia e in Europa.

Franco Lusuriello, CEO di BTS, ha evidenziato l’importanza della scelta di tecnologie avanzate e di un partner affidabile come AB per il successo di questi progetti. «Con un investimento previsto di circa 90 milioni di euro, miriamo a creare impianti efficienti e sostenibili che contribuiranno alla riduzione delle emissioni di CO2 di circa 63.000 tonnellate all’anno», ha dichiarato Lusuriello.

Franco Lusuriello CEO di Gruppo BTS.
Franco Lusuriello CEO di Gruppo BTS.

Angelo Baronchelli, Presidente di AB, ha espresso grande orgoglio per la continuazione della partnership con BTS. «La nostra esperienza nella cogenerazione e nel trattamento del biometano sarà fondamentale per garantire il successo di questi progetti», ha aggiunto Baronchelli.

Gli impianti previsti genereranno complessivamente circa 30 milioni di metri cubi di biometano all’anno, contribuendo in modo significativo al raggiungimento degli obiettivi nazionali di decarbonizzazione. Questo accordo non solo rafforza la posizione di leadership di entrambe le aziende nel settore energetico sostenibile, ma rappresenta anche un importante passo avanti per l’economia verde in Italia e in Europa».

👉 VUOI RICEVERE IL SETTIMANALE ECONOMICO MULTIMEDIALE DI VERONA NETWORK?
👉 ARRIVA IL SABATO, È GRATUITO!

PER RICEVERLO VIA EMAIL

Condividi ora!